30 euro in più di contributo volontario scolastico per accendere i riscaldamenti a scuola: monta la protesta

WhatsApp
Telegram

Sul caro energia nelle scuole c’è una grossa attenzione, specialmente al Nord visto il grande freddo degli ultimi giorni. Ad Alcamo, una scuola ha chiesto di aumentare il contributo volontario di 30 euro proprio per poter contribuire alle spese di riscaldamento nelle aule.

Per affrontare questa criticità il Consiglio di Istituto della nostra scuola si è riunito il 28 novembre scorso. Dopo ampia e serena discussione, e dopo aver tenuto conto del parere dei rappresentanti dei genitori e degli alunni, il Consiglio ha deliberato all’unanimità di integrare per il corrente anno scolastico il contributo volontario della somma di trenta euro“. Si legge sulla circolare dell’istituto pubblicata il 5 dicembre, proprio a ridosso dell’avvio dell’accensione dei sistemi di riscaldamento.

In altre parole, prosegue la circolare, il Consiglio ha deciso di chiedere ai genitori di farsi carico del problema mediante un contributo volontario straordinario di € 30,00. Tale contributo, si stima, potrà permettere alla scuola di continuare ad assicurare i livelli di qualità del servizio scolastico per i nostri alunni, garantendo la normale fruizione del riscaldamento degli ambienti scolastici“.

È bene precisare – conclude – che il contributo che si chiede è volontario e libero. Si precisa altresì che esso verrà destinato eccezionalmente e, si auspica, solo provvisoriamente, ad anticipare le spese per il riscaldamento. Qualora infatti l’Ente locale dovesse assegnare alla scuola, anche successivamente, le somme adeguate, il contributo verrà riutilizzato per finanziare progetti e attività di arricchimento dell’offerta formativa a favore degli studenti, come prevede il regolamento interno della scuola“.

CIRCOLARE

Nei giorni successivi gli studenti hanno protestato, con il supporto della Rete degli studenti medi, per cercare di ottenere risposte immediate.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro