3 mesi di sospensione per i docenti politicizzati

di
ipsef

red – Si tratta di una proposta di modifica del testo unico avanzata dal deputato del Pdl Fabio Garanani, componente della Commissione Cultura di Montecitorio.

red – Si tratta di una proposta di modifica del testo unico avanzata dal deputato del Pdl Fabio Garanani, componente della Commissione Cultura di Montecitorio.

In un articolo apparso su Repubblica, il deputato ha in mente quei docenti che oltrepassano, a suo modo di intendere, il diritto di libertà di insegnamento enunciato dall’Art 33 della Costituzione, con un’azione continua di propaganda politica. Esempio sarebbero i "professori della CGIL", "soprattutto in Emilia Romagna".

Il deputato del Pdl ha propoto di inserire la modifica (con l’articolo 490-bis) del decreto legislativo del 16 aprile ’94 numero 297. Nell’articolo si enuncia che il "docente dovrà astenersi in ogni caso da qualunque atto di propaganda politica o ideologica nell’esercizio delle attività di insegnamento anche di carattere integrativo, facoltativo od opzionale". Compito di vigilare sarà assegnato al dirigente scolastico.

Pantaleo: occasione persa per tacere

Comunicato stampa di Domenico Pantaleo, Segretario generale della Federazione Lavoratori della Conoscenza CGIL.

L’onorevole Garagnani ha perso un’altra occasione per stare zitto. L’ultima sua esternazione è per usare un eufemismo delirante.

Abbia rispetto per gli insegnanti tutti e per la loro funzione e abbia rispetto per la CGIL una organizzazione sindacale che ha fatto della difesa dei valori costituzionali una punto identitario.

Si ricordi Garagnani che gli insegnanti tutti non inculcano ma educano secondo i principi della nostra costituzione.

 

Versione stampabile
anief
soloformazione