3 giorni di permesso legge 104/92: entro quale grado di parentela e affinità si può esercitare il diritto

Stampa

Secondo il testo vigente della legge 104/92 dopo le modifiche introdotte dalla L. 53/2000, dal D. Lgs 151/2001 e dalla L. 183 del 4.11.2010 (art. 24), in linea generale, la legittimazione alla fruizione dei permessi per assistere una persona in situazione di handicap grave spetta al coniuge e ai parenti ed affini entro il secondo grado.

Rispetto alla normativa previgente, la nuova disposizione da un lato ha menzionato espressamente il coniuge (o parte dell’unione civile, ai sensi della successiva legge n. 76 del 2016) tra i lavoratori titolari della prerogativa, dall’altro ha posto la limitazione dei parenti ed affini entro il secondo grado. Pertanto, fino al II grado di parentela e affinità non ci sono vincoli o limitazioni.

Chi sono i parenti o gli affini entro il secondo grado

Il rapporto di parentela e quello di affinità sono definiti dal codice civile (art. 74 c.c.: “La parentela è il vincolo tra le …

Questo ed altri contenuti su Orizzonte Scuola PLUS, riservato agli abbonati.

I contenuti della rivista: Gestire il personale scolastico

Scopri le opzioni di abbonamento

Vedi anche

Gestire il personale scolastico. Anno 1 N. 1. Speciale malattie

I contenuti della rivista

Più di 200 schede che analizzano tutta la casistica legata alla gestione del personale scolastico sempre disponibili alla consultazione.

In aggiunta due numeri l’anno di approfondimento da scaricare in formato sfogliabile: PDF

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione