29 marzo manifestazione nazionale docenti abilitandi e abilitati

di Lalla
ipsef

Matteo De Angelis – Tutti a Roma in musica per entrare nelle graduatorie. Martedì 29 marzo 2011 dalle 9:30 alle 13:00 si terrà a Roma, in Largo Bernardino da Feltre, nei pressi del M.I.U.R, la manifestazione nazionale “Docenti abilitandi e abilitati per le G. a E.”

Matteo De Angelis – Tutti a Roma in musica per entrare nelle graduatorie. Martedì 29 marzo 2011 dalle 9:30 alle 13:00 si terrà a Roma, in Largo Bernardino da Feltre, nei pressi del M.I.U.R, la manifestazione nazionale “Docenti abilitandi e abilitati per le G. a E.”

Uniti per richiedere l’inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento che verranno aggiornate in maggio, i docenti abilitandi e abilitati provenienti dai Conservatori di Musica, Istituti Musicali Pareggiati, Accademie di Belle Arti e Facoltà di Scienze della formazione primaria di tutta Italia si sono dati appuntamento nella capitale per fare sentire la loro voce.

La manifestazione, indipendente ma fortemente appoggiata dal Sindacato Anief che sarà presente, come recita il sito internet “con una delegazione del Consiglio nazionale per sostenere le richieste dei manifestanti”, porterà in piazza anche centinaia di docenti/musicisti in difesa della scuola pubblica. “In piazza si andrà pacificamente – assicurano gli organizzatori – porteremo musica di grande qualità, bellissimi striscioni e tanto entusiasmo.”

“Chiediamo al Governo un intervento normativo, in rispetto dell’impegno preso con il Senato il 26 febbraio 2011, finalizzato a consentire l’inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento di tutti gli insegnanti abilitandi e abilitati in seguito alla frequenza dei corsi attivati proprio su disposizione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca dal 2007 al 2010” spiega il Prof. Matteo De Angelis, coordinatore nazionale del gruppo “Docenti abilitandi e abilitati per le G. a. E.” e Vice Coordinatore Regionale Anief Emilia-Romagna.

Inserimento che ad oggi pare ancora non possibile tranne che per gli insegnanti in possesso di abilitazione conseguita all’estero in uno degli Stati dell’Unione Europea, analogamente a quanto avviene in ogni altro paese della Comunità Europea per tutti coloro che conseguono una regolare abilitazione.

“L’aggravante – chiarisce De Angelis – sta nel fatto che il nuovo sistema di reclutamento per i docenti è entrato in vigore soltanto dal 15 febbraio 2011 e che prima della sua approvazione, dal 2007 al 2010, il Governo ha continuato ad attivare corsi abilitanti che allo stato attuale contano circa 17.000 immatricolati e hanno già prodotto oltre 1500 insegnanti altamente qualificati che saranno esclusi da qualsiasi possibile assunzione perché fuori dalle graduatorie.”

Il gruppo che promuove la manifestazione sostiene che la scuola pubblica debba poter contare su validi insegnanti abilitati e che l’ingresso nelle graduatorie sia il primo passo da compiere per salvaguardare questa ricchezza.

D’altra parte, come recita la pagina del Gruppo di preadesione alla MANIFESTAZIONE DOCENTI ABILITANDI E ABILITATI PER LE G. a E. – ROMA 2011 che su facebook registra già più di 3600 adesioni, “la Gelmini vuole insegnanti sempre più qualificati ma non li può assumere (proprio) perché occorre inserirli nelle G. a E.”

Versione stampabile
anief anief
soloformazione