26 maggio: tutti i precari a Roma. Collegamento in diretta ad Anno Zero

di Lalla
ipsef

inviato da Brunello Arborio – Dopo le giornate di mobilitazione dei giovani spagnoli noi precari della scuola, della ricerca e molti studenti convochiamo una serata di protesta per riprenderci da protagonisti il nostro futuro. Vogliamo una netta inversione di rotta rispetto a tutte le politiche che negli ultimi 20 anni hanno alimentato a dismisura il fenomeno del precariato in tutti i settori, a partire dalla scuola.

inviato da Brunello Arborio – Dopo le giornate di mobilitazione dei giovani spagnoli noi precari della scuola, della ricerca e molti studenti convochiamo una serata di protesta per riprenderci da protagonisti il nostro futuro. Vogliamo una netta inversione di rotta rispetto a tutte le politiche che negli ultimi 20 anni hanno alimentato a dismisura il fenomeno del precariato in tutti i settori, a partire dalla scuola.

Per noi l’ultima beffa è l’articolo 9 del decreto sviluppo che toglie solo ai precari della scuola il diritto a veder riconosciuto il contratto a tempo indeterminato dopo tre anni di servizio nella stessa amministrazione, come
vorrebbero le direttive europee e come riconosciuto dai ricorsi vinti dai nostri colleghi.

Facciamo sentire forte la nostra indignazione e partecipiamo in massa all’appuntamento di protesta rivendicando con forza i nostri diritti e difendendo, con essi, la dignità della scuola pubblica.

Giovedì dalle 20,00 in poi di fronte al C.N.R. (piazzale A.Moro)

Sarà presente la redazione di Anno zero per un collegamento in diretta.

Coordinamento precari scuola Roma

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione