25mila nuovi posti per assunzioni e mobilità, la Camera non si pronuncia. Cosa è successo?

WhatsApp
Telegram

Il capitolo scuola e, in particolare, le norme sull’organico di fatto sarà probabilmente rinviato al Senato.

E’ quanto si apprende a Montecitorio, durante i lavori della commissione Bilancio alla Camera sulla manovra finanziaria.

Si tratta di un emendamento che dava i numeri relativamente alle cattedre da trasformare da organico di fatto ad organico di diritto.

Nella Legge di Bilancio, attualmente in discussione alla Camera, sono stati stanziati 140 milioni nel 2017 e 400 milioni a decorrere dal 2018 con lo scopo di aumentare il numero di cattedre in organico di diritto.

Nel testo del Decreto non è specificato il numero, questione che è stata sottolineata dal Servizio Bilancio della Camera chiedendo che si quantificassero i posti che saranno trasformati a tempo indeterminato.

La maggioranza ha risposto presentando un emendamento che fissa in 20mila cattedre ordinarie e 5mila di sostegno i posti da trasformare in organico di diritto, utili per assunzioni e mobilità.

Una cifra che, secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, cozzerebbe con i conti del Ministero dell’economia che avrebbe fissato in 10mila il numero massimo di cattedre in rapporto allo stanziamento finanziario.

Ieri notte, la notizia che la Camera vorrebbe aggirare la diatriba tra la maggioranza e il MEF non esprimendo una votazione sull’emendamento e rimandando il tutto al Senato, dove il testo potrebbe approdare la prossima settimana.

Tutto sulla Legge di Bilancio

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur