24 CFU, possibile acquisirli per sostegno. Saranno validi per concorso specifico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Durante l’incontro tra Miur e sindacati l’amministrazione ha fornito alcuni chiarimenti sull’acquisizione dei 24 CFU per la partecipazione al concorso a cattedra 2018, aperto ai docenti non abilitati, in possesso di laurea che permette l’accesso all’insegnamento.

In particolare ha avuto modo di chiarire che qualora nei 24 CFU si inseriscano anche crediti che possano valere per il sostegno, questi potranno essere ritenuti validi per la terza prova concorsuale, successiva alle prime due comuni per tutte le classi di concorso, prevista per coloro che vogliono acquisire anche il titolo per l’accesso al FIT di sostegno.

Inutile dire che l’indicazione è ancora vaga e che bisognerà attendere i prossimi mesi per avere i primi chiarimenti (il percorso del nuovo reclutamento sarà avviato a partire dalla procedura concorsual per i docenti in possesso di abilitazione).

Nella stessa riunione il Ministero ha avanzato l’ipotesi che gli esami sostenuti in lauree di vecchio ordinamento possano essere riconosciuti come 6 CFU. 24 CFU per concorso 2018. Esami delle lauree vecchio ordinamento potrebbero valere 6 CFU

Concorso a cattedra 2018. I 24 CFU: decreto, programmi da studiare, costi, come acquisirli. Lo speciale

Versione stampabile
anief
soloformazione