23% degli studenti si ferma in III media, meglio le ragazze

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’Italia è penultima in Europa per percentuale di laureati (meglio solo della Romania) con il 24,9% mentre registra una percentuale molto più elevata della media Ue di coloro che hanno una bassissima scolarizzazione. Nel 2016 – secondo i dati appena pubblicati da Eurostat – i giovani tra i 25 e i 29 anni che avevano al massimo un’istruzione secondaria di primo grado (il diploma di terza media) erano in Italia il 23,3%, per la prima volta in aumento dopo oltre dieci anni di calo (15,9% in Ue a 28, in calo dal 16% del 2015). L’Italia si trova in fondo alla classifica insieme alla Romania (23,8%), la Spagna (33,9%), il Portogallo (26,7%) e Malta. Preoccupa soprattutto il dato dei maschi con il 26,1% delle persone tra i 25 e i 29 anni che non ha neanche il diploma di scuola superiore (il 17,5% in Europa). Per i maschi la distanza con le femmine diventa siderale se si guarda alla percentuale di laureati: solo il 19,1 degli italiani tra i 25 e i 29 anni (32,2% in Ue) contro il 30,8% delle femmine nella stessa fascia di età (42,5% in Ue).

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione