Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

22 marzo 2021, Giornata mondiale dell’acqua: Unità di Apprendimento e decalogo per evitare lo spreco

Stampa

Ogni anno, il 22 marzo, le Nazioni Unite lanciano un appello per celebrare la giornata dedicata alla tutela della risorsa idrica. L’obiettivo della Giornata mondiale dell’acqua (#WorldWaterDay) è quello di celebrare l’acqua e richiamare l’attenzione sulla crisi idrica globale, sensibilizzando la popolazione in vista del raggiungimento dell’obiettivo di sviluppo sostenibile (SDG) 6: acqua e servizi igienico-sanitari per tutti entro il 2030, un traguardo indispensabile per appianare le disuguaglianze socio-economiche e garantire la dignità di tutti gli esseri umani.

Valorizzare l’acqua

Il tema della Giornata di quest’anno è “valorizzare l’acqua”. Il valore dell’acqua è infatti molto più del suo prezzo: l’acqua ha un valore enorme e complesso da un punto di vista familiare, alimentare e culturale, per la salute, per l’istruzione e per la salvaguardia dell’integrità del nostro ambiente naturale. La sfida lanciata dalla Giornata mondiale di quest’anno è quella di raggiungere una comprensione completa del valore multidimensionale dell’acqua: se trascuriamo uno di questi valori, non saremo in grado, infatti, di salvaguardare questa risorsa – finita e insostituibile – a beneficio di tutti.

Il World Water Forum

Ogni tre anni, a partire dal 1997, il World Water Council, organismo non governativo internazionale creato nel 1996 come piattaforma degli organismi internazionali e specialisti nel settore dell’acqua, con uno status consultivo speciale loro attribuito da Unesco ed Ecosoc, convoca un World Water Forum (Forum sull’acqua) per raccogliere i contributi e dibattere intorno agli attuali problemi locali, regionali e globali, problemi che non possono essere risolti senza un accordo quadro con obiettivi e strategie comuni. All’incontro del 2012 a Marsiglia hanno preso parte oltre 140 delegazioni ministeriali e più di 180 paesi rappresentati, tra cui l’Italia. L’ultimo incontro dal tema “acqua e sviluppo sostenibile” è stato quello del 2015 a Daegu-Gyeongbuk in Corea del Sud.

Fiumi di Primavera

Su indicazione dell’Ufficio II: LABTER-CREA Rete di Scuole Mantova, GLOBE Italia Rete Nazionale di Scuole, ISIS Bassa Friulana Rete Regionale di Scuole e i loro partner istituzionali, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, invitano le istituzioni scolastiche interessate a partecipare all’evento virtuale denominato FIUMI DI PRIMAVERA, Giornata Mondiale dell’Acqua 22 marzo 2021.
L’evento, esempio di progettazione partecipata, richiama l’obiettivo 6 dell’Agenda 2030 dello Sviluppo Sostenibile: garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie. Si tratta della più grande manifestazione europea organizzata per la Giornata Mondiale dell’Acqua, alla cui costruzione hanno concorso scuole, enti di ricerca, università, enti locali, associazioni, agenzie nazionali ed estere, con un contributo particolare dalle scuole del GLOBE Program e dell’Ufficio di Coordinamento della Regione GLOBE Europe- Eurasia.

Per partecipazione ed approfondimenti, si invita alla consultazione del seguente link:
https://www.globeitalia.it/index.php/2015-11-12-17-18-33/rassegna-stampa/news/485-fiumi-di-primavera-giornata-mondiale-dell-acqua-a-mantova-22-marzo-2021-report-prima-riunione-organizzativa-virtuale-breve-presentazione-e-link-a-modulo-di-adesione-2 

Sensibilizzare i più piccoli

“In tutto il mondo la risorsa naturale dell’acqua è sempre di più messa in crisi, l’acqua dolce di cui abbiamo bisogno per sopravvivere e prosperare è sempre più scarsa e si assiste ad un depauperamento dei suoli, dei fiumi, dei laghi e di tutti gli ecosistemi, sempre meno ospitali per le specie viventi” come sottolinea l’ARPAV della Regione Veneto, particolarmente sensibile, da anni, al fenomeno. Le soluzioni proposte per la salvaguardia della natura hanno la possibilità di risolvere molte delle sfide idriche. La riforestazione, la difesa dei corsi dei fiumi, la fitodepurazione e il risanamento delle paludi sono tutti investimenti utili per riequilibrare il circolo dell’acqua e migliorare la salute umana e il suo sostentamento.

Giornata mondiale dell’acqua: decalogo per insegnare ai bambini come evitare lo spreco

Per avere dei risultati futuri, che assicurino l’acqua come bene primario anche ai nostri posteri, è bene sensibilizzare anche i più piccoli, per evitare gli sprechi delle acque.

  • Chiudi il rubinetto mentre ti insaponi i capelli;
  • Per lavarti i denti usa un bicchiere oppure non lasciarlo aperto mentre li strofini;
  • Fai una doccia (breve!) anziché il bagno;
  • Per lavare frutta e verdura usa una bacinella e non l’acqua corrente e con l’acqua di lavaggio raccolta innaffia le piante;
  • Lavati le mani insaponandole a secco, e sciacquarle solo dopo averle strofinate;
  • Usa se previsto lo scarico d’acqua minore e non quello maggiore;
  • Assicurati di chiudere bene i rubinetti, soprattutto durante la notte o se ci si assenta per lunghi periodi;
  • Metti qualche bottiglia di acqua in frigo, invece di tenere i rubinetti aperti finché diventa fredda;
  • Non aprire i rubinetti alla massima potenza;
  • Fai funzionare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico;
  • Non gettare nel water cotone, bastoncini per l’igiene delle orecchie o altri oggetti per non rendere più difficile la depurazione dell’acqua.

UDA Acqua

Numerose scuole, oggi presteranno attenzione al tema dell’acqua. Un tema che andrebbe approfondito ulteriormente come ha fatto sapientemente l’Istituto Comprensivo G. Galilei di Scorzè (Ve) eccellentemente diretto dal Dirigente Scolastico è la dottoressa Ametta Pinuccia che lavora da settimane a una interessante Unità di apprendimento. Esempi virtuosi del genere andrebbero proposti in tutte le scuole italiane.

U.D.A. L’ACQUA INDISPENSABILE E PREZIOSA

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur