Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

21 marzo celebrando la poesia e il potere del linguaggio: un esempio di UdA

Stampa

UDA sulla_poesia 2021 – SECONDARIA SUPERIORE

La Giornata mondiale della poesia è stata adottata il 21 marzo dall’UNESCO nel 1999. È un invito a riflettere sul potere del linguaggio e sul pieno sviluppo delle capacità creative di ogni persona. Supporta anche la diversità linguistica attraverso l’espressione poetica e offre alle lingue a rischio di estinzione (e non solo a quelle, per fortuna, anche ai dialetti, per esempio) l’opportunità di essere ascoltate all’interno delle loro comunità.

Scopo della Giornata mondiale della poesia

Lo scopo o il tema della giornata mondiale della poesia è ricordare il ruolo della poesia nella sopravvivenza delle lingue antiche, nello sviluppo del mondo e nell’illuminazione del mondo. Come affermato sopra, gli eroi di guerra antichi erano incoraggiati dalla poesia e gli eroi rivoluzionari dell’età medievale e anche i loro seguaci erano ispirati e motivati dalla poesia. La comunità globale è convinta che lo sviluppo del mondo moderno sia debitore nei confronti dei poeti del passato. Hanno usato il linguaggio in vari modi che hanno portato all’arricchimento e all’abbellimento della conoscenza e della comprensione umana.

Attività pubbliche

La Giornata mondiale della poesia è una giornata popolare tra le persone, ma non è un giorno festivo in nessuna parte del mondo. Le persone interessate a questa giornata partecipano ai seminari e alle conferenze organizzate dalle agenzie governative e non governative. Coloro che non frequentano tali seminari guardano le presentazioni di poesie in TV o ascoltano le poesie preferite alla radio. Alcune persone condividono i loro distici preferiti sui social media e gli editorialisti scrivono colonne che apprezzano il ruolo della poesia e suggeriscono gli argomenti più adatti per la poesia nel tempo attuale.

Attività interessanti nella Giornata mondiale della poesia

Ogni alunno, ogni insegnante, dovrebbe in questa giornata mostrare la sua particolare attenzione alla poesia. Come farlo?

  • Acquista un buon libro di poesie di tuo gusto o scarica un’app di poesia e proponila ai tuoi alunni;
  • Esplora la migliore poesia che senti ti piacerebbe ascoltare leggila in classe e lascia liberi i tuoi alunni di viverla dentro, compiutamente;
  • Leggi intensamente una pagina della tradizione letteraria italiana (e non solo quella);
  • Condividi con gli amici, con i genitori (attraverso la rappresentante) le poesie più belle, quelle che ami e ti fanno sognare;
  • Prova a scrivere le tue emozioni nel modo in cui il poeta ha scritto la poesia che ami;
  • Segui le tendenze degli hashtag sui social media: #WPD, #WorldPoetryDay, #PoetryDay.

Storia

Secondo l’annuncio fatto nel 30 ° Conferenza Generale sessione dell’UNESCO che si è tenuto a Parigi nel 1999, il 21 marzo sarà celebrato come Giornata Mondiale della Poesia, ogni anno in tutto il mondo. I leader mondiali hanno affermato, in quella sede importante, di riconoscere l’abilità unica della poesia di catturare lo spirito creativo della mente umana, quindi ritengono che una Giornata internazionale debba essere assegnata a questa grande eredità umana. Lo scopo di destinare una giornata alla poesia era incoraggiare i giovani poeti e apprezzare il ruolo della poesia nello sviluppo e nell’illuminazione del mondo.

Perché la Giornata della poesia è importante?

La forma più antica di linguaggio umano leggibile e comprensibile è la poesia perché la poesia era il modo migliore per mantenere viva la lingua con il suo fascino. Anticamente, le persone parlavano la lingua, ma non era scritta. Pertanto, l’intellighenzia delle società antiche era famosa per la scrittura di poesie significative che erano facili da memorizzare e venivano trasmesse oralmente da una generazione all’altra. La poesia è rimasta viva in quasi tutte le società perché le persone avevano un attaccamento emotivo alle parole pronunciate in poesia. Ad esempio, i miti religiosi e culturali in Grecia, Roma, Persia ed Egitto furono scritti in forma poetica migliaia di anni fa. Questi miti furono memorizzati dalle masse e consegnati ai loro successori; Iliade , Odissea , Sohrab e Rustam, e diversi inni famosi tra i greci, i romani e gli egiziani sono tali esempi. Quindi, la poesia era un tipo di linguaggio sacro per le antiche comunità.

Le lingue come veicolo di emozioni

Dopo l’era comune iniziò, la poesia iniziò a contribuire alla crescita di lingue come il latino, l’arabo, il cinese, il persiano e altre lingue famose. Gli invasori iniziarono a conquistare terre straniere e la migrazione di comunità iniziò tra i continenti. Le persone stavano morendo ovunque su larga scala e così erano le loro lingue; l’unica cosa che resisteva di più al decadimento era la poesia. L’impero islamico sorse in arabo sotto la guida del Profeta Muhammad circa cinque secoli dopo l’inizio dell’era volgare che avrebbe portato a un grande scontro tra i crociati europei e gli arabi musulmani. Questa era l’epoca in cui ancora una volta la forma di linguaggio più dominante era la poesia. Le poesie cavalleresche furono memorizzate dalle masse e furono consegnate al loro lignaggio. Lo scopo della predicazione della religione è stato realizzato anche con la poesia; Paradise Lost di John Milton, Racconti di Canterbury di Geoffrey Chaucer, e molte altre poesie divennero popolari quando una nuova lingua inglese emerse con l’unificazione di francesi e tedeschi nel paese ora chiamato Inghilterra. Tali poesie erano famose tra quasi tutte le nazioni sulla faccia della Terra. Milton aveva iniziato a esprimere pensieri politici in poesia mentre scriveva e questa passione è stata adulterata da William Wordsworth e dal suo successore poeti romantici come PB Shelley, John Keats e Lord Byron. La poesia divenne un meraviglioso motivatore politico da quest’epoca in poi.

I poeti portavoce della loro nazione

Diversi poeti hanno espresso i loro sentimenti sullo status quo e molti di loro sono diventati i portavoce delle loro nazioni; come Dante Alighieri, Alessandro Manzoni, Giacomo Leopardi, Ugo Foscolo, Eugenio Montale, Giuseppe Ungaretti in Italia, Walt Whitman in America, Allama Iqbal in Pakistan, Mehmet Akif Ersoy in Turchia, Shakespeare in Inghilterra, Rabindranath Tagore in India e Simin Behbahani in Iran. Questi poeti incoraggiarono le loro nazioni per le rivoluzioni culturali del loro tempo o arricchirono le loro menti con la conoscenza e la comprensione filosofica. Inoltre, molti poeti hanno svolto un ruolo per fermare le guerre mondiali e la colonizzazione come Salvatore Quasimodo, Edmund Blunden, Rupert Brooke, Maya Angelo, Robert Graves e molti altri.

L’atteggiamento critico del poeta

L’atteggiamento dei poeti nel criticare le politiche sbagliate dei governi non è una cosa rara anche nell’era contemporanea. Questa ricca storia e il ruolo di primo piano della poesia nello sviluppo e nell’illuminazione del mondo convincono la comunità globale a celebrare la Giornata mondiale della poesia. L’atteggiamento dei poeti nel criticare le politiche sbagliate dei governi non è raro anche nell’era contemporanea. Questa ricca storia e il ruolo di primo piano della poesia nello sviluppo e nell’illuminazione del mondo hanno convinto la comunità globale a celebrare la Giornata mondiale della poesia.

Poesie necessarie per sognare e vivere la realtà

Numerose scuole hanno già proposto attività specifiche e, come meglio fare, Unità di Apprendimento come quella realizzata dalla Prof.ssa Alessandra Iacobelli Funzione strumentale Innovazione didattica dell’I.I.S.S. Elena di Savoia-Piero Calamandrei (diretto con grande competenza dal dirigente scolastico Prof. Carlo De Nitti). Una eccezionale esempio di eccellente scuola con titolo dell’Unità didattica per Competenze: “Poesia, immagini e canzoni. Asse dei Linguaggi- Competenze chiave di cittadinanza”.

UDA sulla_poesia 2021 – SECONDARIA SUPERIORE

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur