2014, com’è iniziato? Tra restituzione di scatti, blocco contratto e pensioni. Ma anche molte attese: reclutamento, carriera, taglio delle superiori

di redazione
ipsef

red – Il 2014  non è partito bene per il mondo della scuola, a partire dalla notizia ampiamente approfondita dalla nostra redazione sulla restituzione degli scatti stipendiali maturati nel 2012.

red – Il 2014  non è partito bene per il mondo della scuola, a partire dalla notizia ampiamente approfondita dalla nostra redazione sulla restituzione degli scatti stipendiali maturati nel 2012.

Restituzione scatti
La CISL, sul finire dell’anno è nuovamente intervenuta sulla vicenda della restituzione degli scatti stipendiali, parlando, sul finire del 2013,  di un “regalo” inaccettabile il "recupero delle somme già corrisposte nel 2013 per chi ha maturato, nel corso del 2012, il passaggio a una nuova classe stipendiale". Stesso tenore anche gli altri sindacati, dalla Gilda alla FLCGIL

Blocco contratto e rivalutazione pensioni
Ma non è finita qui, addio anche ad ogni speranza di rinnovo del contratto, con il blocco sancito, come indelebile sigillo, dalla Legge di stabilità. Motivo per cui la CUB ha indetto uno sciopero generale. Mentre FLCGIL, ANIEF, CISL e Gilda bocciano senza sconti l’operato del Governo

A questo blocco si aggiunge quello parziale della rivalutazione delle pensioni, che è stato decretato, anch’esso, dalla Legge di stabilità e i cui particolari trovate in un apposito articolo.

Ci sono anche molte attese.

Precariato
Il mondo del precariato ansima, tra il rinnovo delle graduatorie, soluzione della questioni che riguardano TFA ordinario  e PAS, immissioni in ruolo prossime e future, possibile concorso 2012 e riforma del sistema di reclutamento. Trovate tutto in questo articolo

Ma ci sono anche altri filoni che nel 2014 attendono una concretizzazione.

Diploma a 18 anni
A partire dalla quadriennalizzazione dei percorsi di studi delle superiori, che ricordiamo essere diventato obiettivo da parte del Governo Letta, con una sperimentazione già in atto e che ha fatto intimorire i docenti per lo spettro di nuovi tagli.

Organi collegiali
In via di definizione anche il riordino organi collegiali per i quali c’è molta attesa, nonché la semplificazione normativa.

Carriera docenti
Sul piatto c’è anche la carriera dei docenti, con il ruolo che dovrà svolgere l’Invalsi (in attesa di un nuovo indirizzo). Luogo sarà la nuova contrattazione annunciata dal Ministero, ma accolta freddamente dai sindacati, dal momento che il Ministero dell’economia non vuol sborsare una lira in più.

Insomma, un 2014 pieno di novità e sorprese per il mondo della scuola, che non mancheremo di documentare come da 10 anni a questa parte.

Vedi anche

Scatti di anzianità, il MEF chiede indietro i soldi. Quali dipendenti saranno interessati?

Versione stampabile
anief anief
soloformazione