20 mensilità ad ogni “precario reiterato”

Di
WhatsApp
Telegram

red – Lo ha deciso Giudice del Lavoro presso il Tribunale dell’Aquila, Anna Maria Tracanna. Nonostante la cassazione abbia detto no alla stabilizzazione e al risarcimento dei danni per la abusiva reiterazione dei contratti dei precari della scuola da parte dell’Amministrazione Scolastica, i Tar continuano a dare ragione ai ricorrenti.

red – Lo ha deciso Giudice del Lavoro presso il Tribunale dell’Aquila, Anna Maria Tracanna. Nonostante la cassazione abbia detto no alla stabilizzazione e al risarcimento dei danni per la abusiva reiterazione dei contratti dei precari della scuola da parte dell’Amministrazione Scolastica, i Tar continuano a dare ragione ai ricorrenti.

Il giudice ha condannato il Miur al pagamento di venti mensilità a favore di ciascun precario che avesse stipulato almeno tre contratti annuali a titolo di sanzione per il mancato rispetto da parte dell’Amministrazione scolastica della normativa comunitaria.

L’Avv. Nino Ruscitti, esperto di diritto scolastico e difensore dei ricorrenti dello Snals, ha dichiarato all’ADNKRONOS: ”Esprimo plauso per la sanzione irrogata al Miur per il mancato rispetto della normativa comunitaria giacchè senza tale reazione i dipendenti della scuola avrebbero visto mortificati quei diritti che discendono direttamente dalla normativa dell’Unione. Anche se di certo siamo consapevoli che la questione è ancora lontana da una definitiva soluzione con il Ministero”.

Purtroppo però – ha ribadito Maria Rosaria Lupi, Segretario Provinciale dello Snals L’Aquila – una sentenza risarcitoria non può risolvere il problema del precariato della scuola in Provincia di L’Aquila che è uno dei più drammatici d’Italia soprattutto dopo il terremoto del 2009. Solo che si consideri che nel corso dell’ultimo anno centinaia sono stati i precari in provincia che rispetto agli anni precedenti non hanno ottenuto alcuna nomina”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur