Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

20 domande di pensione a rischio?

Pensione Quota 100

Cosa accadrà se l’Inps non manda risposta alle 27mila domande di pensione quota 100 presentate dal personale scuola entro la fine di agosto?

Riportiamo integralmente la lettera di un nostro lettore, giustamente, preoccupato per le sue sorti come per quelle degli oltre 20mila colleghi che hanno presentato domanda di pensione con quota 100 non ricevendo alcuna comunicazione dall’INPS.

 Sono un docente della provincia di Milano nato nel 1954, e a febbraio  ho fatto domanda per la pensione con quota 100.

   Domando: se l’INPS non riuscisse ad esaminare entro il 31 agosto, in parte o in toto, le domande di noi restanti 20mila docenti che aspirano ad andare in pensione con quota 100, dovremmo prendere servizio il 1° settembre prossimo e farci tutto l’anno, come se non avessimo fatto alcuna domanda?

  Non è il caso di denunciare con forza l’incomprensibile, o forse studiato, ritardo dell’INPS? Se tutti i 70 mila aventi diritto, invece dei 27mila, avessero fatto domanda, cosa farebbe l’INPS? 

Non è il caso di intraprendere un’azione anche legale per costringere l’INPS a fare il proprio dovere?

Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia