170 ITP nella II fascia graduatorie di istituto, laureati preoccupati per supplenze sostegno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“La scuola è terminata ma un clima di tensione e di forte preoccupazione si è diffuso tra noi. […] si prospetta la possibilità che i diplomati abbiano la possibilità di scavalcare tutti gli iscritti laureati della terza fascia”

Il contenuto della nota – diffuso da Il Tirreno – punta il dito in particolare sulle supplenze su posti di sostegno.

“Specialmente – concludono i docenti – negli istituti tecnici e professionali, cioè proprio dove l’inclusione scolastica di alunni disabili è più alta, decretando un concreto abbassamento della qualità scolastica dell’offerta formativa. In attesa di quanto verrà deciso dal Consiglio di Stato, i docenti di terza fascia esprimono la loro preoccupazione per la situazione creatasi, esternando le proprie perplessità circa la gerarchia dei titoli”.

Sono centosettanta gli insegnanti ITP che l’Ufficio Scolastico ha cominciato a inserire in seconda fascia delle graduatorie di istituto in virtù di una sentenza del TAR, per la quale si attende la decisione finale del Consiglio di Stato.

Non si lenisce però la preoccupazione dei docenti laureati, inseriti nella III fascia delle graduatorie di istituto, in attesa di due concorsi – quello riservato ai docenti con 3 anni di servizio e quello aperto ai laureati con i 24 CFU – che al momento sono in stand by e che quindi devono fare affidamento sulle supplenze per proseguire nella professione di insegnante.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione