17 marzo, festività soppressa: quando a tordi e quando a grilli

Di Lalla

CUB – Dopo settimane di polemiche fra ministri, partiti, governo, confindustria ecc. il governo con il DL n. 5 del 22 febbraio ha stabilito:

CUB – Dopo settimane di polemiche fra ministri, partiti, governo, confindustria ecc. il governo con il DL n. 5 del 22 febbraio ha stabilito:

– che il 17 marzo 2011 è festa nazionale
– che questa festa non deve avere costi né per le imprese né per l’amministrazione pubblica

Nei fatti, però a qualcuno costerà e cioè ai lavoratori ed alle lavoratrici a cui viene sottratta una festività soppressa.

Peccato che questi signori così attenti ai conti delle imprese ed a quelli delle pubbliche amministrazioni non tengano in alcun conto il fatto che, sempre nel 2011, il 25 aprile ed il 1 maggio cadano uno il giorno di Pasquetta e l’altro di domenica.

Questo mentre
1. le nostre retribuzioni vengono tagliate grazie al blocco dei contratti e degli automatismi salariali
2. prosegue uno spaventoso taglio degli organici

È ora che anche noi impariamo a fare i conti di quanto ci viene sottratto in termini di reddito e di qualità della vita e del lavoro e che ci organizziamo per il salario, i diritti, la dignità.

Disposizioni per la festa nazionale del 17 marzo 2011
DECRETO-LEGGE 22 febbraio 2011, n. 5

Art. 1
1. Limitatamente all’anno 2011, il giorno 17 marzo e’ considerato giorno festivo ai sensi degli articoli 2 e 4 della
legge 27 maggio 1949, n. 260.

2. Al fine di evitare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica e delle imprese private, derivanti da quanto disposto nel comma 1, per il solo anno 2011 gli effetti economici e gli istituti giuridici e contrattuali previsti per la festività’ soppressa del 4 novembre non si applicano a tale ricorrenza ma, in sostituzione, alla festa nazionale per il 150° anniversario dell’Unita’ d’Italia proclamata per il 17 marzo 2011.

3. Dall’attuazione del presente decreto non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia