15mila precari di religione chiedono giustizia. Sit-in dello Snadir di fronte il Ministero dell’Istruzione

WhatsApp
Telegram

Lo Snadir è tornato davanti al Ministero dell’Istruzione portando all’attenzione della politica le storie dei precari che insegnano religione, dopo i sit-in davanti al Ministero dell’istruzione nel mese di giugno culminati nella manifestazione del 24 giugno che ha coinvolto circa 200 insegnanti di religione.

Non ci fermeremo qui: per quattro settimane consecutive nel mese di luglio, un gruppo di docenti racconterà le loro storie fortemente segnate dall’indeterminatezza e dalla precarietà a causa dell’ingiusta esclusione di tali docenti da qualsiasi forma di stabilizzazione.

Oggi, 14 luglio 2021, è stata la volta di Antonio Calvio (Perugia), Emma Ceccarelli (Genova), Monica Nodari (Verona), Giusi Rapisarda (Palermo). Tutti, precari da molti anni, hanno raccontato quanto le scelte politiche di questi anni abbiano determinato la loro esperienze di vita.

Al termine della mattinata, una delegazione dello Snadir composta dal segretario nazionale, Orazio Ruscica, e da Domenico Zambito, componente della segreteria nazionale, è stata ricevuta dall’ufficio di gabinetto del ministro.

L’incontro ha permesso allo Snadir di ribadire le richieste dei 15 mila precari che hanno svolto almeno 36 mesi di servizio, un periodo che la Corte di Giustizia europea reputa più che sufficiente per essere assunti a tempo indeterminato, così come si sta procedendo per tutti gli insegnanti di altre discipline.

Lo Snadir ha inoltre richiesto che venga avviato un tavolo di confronto con il Ministro al fine di predisporre un urgente intervento legislativo che rappresenti una proposta risolutiva da parte del ministero.

Auspichiamo che tale azione possa costituire un richiamo alla responsabilità della nostra politica,
affinché quest’ultima possa finalmente impegnarsi a contrastare i risultati incresciosi di anni di misure
inique e inefficienti ai danni di un’intera categoria di docenti.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia