150mila assunzioni. Chimienti “anno di prova diventi un concorso”, con tanto di psicologo. Anche per seconda fascia GI.

Stampa

Non è la prima proposta sulle 150 mila assunzioni e l'anno di prova quella annunciata dall'On Chimienti e il Movimento 5 stelle. Presto sarà pubblicato il testo del progetto di legge.

Non è la prima proposta sulle 150 mila assunzioni e l'anno di prova quella annunciata dall'On Chimienti e il Movimento 5 stelle. Presto sarà pubblicato il testo del progetto di legge.

Già durante il dibattito sulla Legge di Stabilità, l'On Santerini aveva presentato un emendamento che prevedeva un esame per la certificazione delle competenze informatiche e di lingua inglese per i neoassunti.

Quindi, il Sottosegretario Faraone che ha annunciato che i neoassunti dovranno seguire corsi di aggiornamento specifici.

Adesso l'On Silvia Chimienti che ha annunciato un disegno di legge che prevede l'assunzione dei precari delle Graduatorie ad esaurimento e, in subordine, dalla seconda fascia delle graduatorie d'istituto. Ma le assunzioni avverranno a seguito di un anno di prova che acquista valore concorsuale.

Seguici su FaceBook. Lo fanno in 171 mila

"Questo anno di prova non sarà più una formalità, – dice la Chimienti – un automatico lascia passare all'assunzione a tempo indeterminato come purtroppo oggi avviene, ma avrà valore concorsuale e sarà oggetto di verifiche in itinere e di una prova finale molto seri e rigorosi, ad opera di una commissione interna ma soprattutto di commissioni esterne composte da ispettori ministeriali, docenti e psicologi."

Commenta su FaceBook

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur