I 150 euro, il rimpasto e la Carrozza da Fazio

di redazione
ipsef

red – Note di riflessione a margine (destro). La restituzione degli scatti stipendiali maturati nel 2012 da parte degli insegnanti è stato un brutto scivolone.

red – Note di riflessione a margine (destro). La restituzione degli scatti stipendiali maturati nel 2012 da parte degli insegnanti è stato un brutto scivolone.

La notizia, invero, era già di dominio pubblico, almeno per i lettori dei siti web dedicati al mondo della scuola come il nostro (OrizzonteScuola.it, precisiamo). Chi è rimasto legato alla mammella televisiva ha visto esplodere il caso subito dopo le feste natalizie.

Erano tutti in ferie, giornalisti compresi? Non ci risulta.

Altra certezza, la grande capacità comunicati da parte del nuovo segretario del Partito Democratico. Ricordate il "Siamo su scherzi a parte"? Mancavano solo le "reti unificate"

Ieri, parlando con un amico, mi sento argomentare che l’informazione ha lanciato un assist a Renzi, che ha colto la palla al balzo per dare il suo diktat che lo ha dipinto come un salvatore della classe docente. Non credo le cose siano andate proprio così, sono piuttosto convito che il neo segretario si sia abilmente inserito, confermando le sue naturali doti di comunicatore. Poco importa, comunque, la domanda, invece, è: aveva uno scopo?

La faccenda è costata una brutta figura a certo PD (quello bersaniano) che al momento è al Governo; Carrozza inclusa che gioca a ping pong con Saccomani sulle responsabilità, per poi concludere che c’è bisogno di una riforma per migliorare la comunicazione tra i ministeri. Poco convincente.

Intanto, Renzi gongola e se chiedi a quei prof che guardano la tv, ti dicono che la situazione si è sbloccata grazie a lui.

Fino a Sabato, quando il Ministro Carrozza ha voluto mettere i puntini sulle "I", consapevole, probabilmente, di rischiare di trasformarsi nel capro espiatorio di un falso caso mediatico (forse ha sentito uno scossone alla sedia).

Scenario, quale migliore di una trasmissione nazional popolare come quella di Fazio, il quale lancia al Ministro un assist che ha lasciato di stucco, chiedendo se si doveva ringraziare Renzi per la soluzione della questione 150 euro. La Carrozza, per niente stupita della domanda (sic!), risponde che ci stavano già lavorando.

Davvero ci stavano già lavorando? Chi può saperlo, ma poco importa, l’impressione è che la partita che si è giocata appartiene ad un altro piano. Vediamo a chi la prossima mossa.

Versione stampabile
anief
soloformazione