12enne a scuola tenta di darsi fuoco e bruciare la classe. Docente evita una strage

WhatsApp
Telegram

Solo la prontezza di riflessi di un’insegnante ha evitato il peggio in una scuola pugliese. Così come segnala il Corriere della Sera, un ragazzino di 12 anni ha cercato di darsi fuoco e bruciare la classe e i suoi compagni di scuola.

Con sé aveva anche un coltello con cui ha minacciato una compagna, prima di bagnare gli altri e gettarsi addosso del solvente contenuto in una bottiglietta e impugnare un accendino, intenzionato a scatenare le fiamme.

A scatenare la furia dell’alunno, probabilmente, il gesto dell’insegnante che aveva spostato di banco il 12enne, reo di aver infastidito una compagna di classe nei giorni scorsi.

Il fatto, accaduto nella mattina di mercoledì 13 ottobre, è raccontato nell’edizione online del quotidiano milanese: appena arrivata la docente in classe, il 12enne ha estratto dallo zaino un coltello, rivolgendolo minacciosamente verso la compagna di classe. Pochi istanti dopo, tra le grida di paura degli altri compagni, ha invece estratto una bottiglietta col liquido infiammabile. Ha svuotato l’intero contenitore gettandosi il solvente addosso, spargendolo per terra e schizzandolo su qualche compagno. Poi ha impugnato un accendino, ma è stato fermato in tempo dall’insegnante e da altre persone.

I carabinieri hanno sequestrato il coltello, l’accendino e la bottiglietta in plastica ed hanno informato la procura per i minorenni di Lecce, che ha aperto un’inchiesta.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur