100 anni dalla nascita di Mario Lodi, Bianchi: “Maestro di tutti noi che ci occupiamo di bambini. Ricostruiamo la nuova scuola”

WhatsApp
Telegram

“Oggi celebriamo il centenario della nascita di un maestro duplice: dei bambini e di tutti noi che ci occupiamo di bambini”. A dirlo oggi il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, in apertura dell’Inaugurazione ufficiale del Centenario di Mario Lodi.

“Dobbiamo ricordare, come lui ci ha insegnato, che abbiamo delle persone davanti, con personalità che stanno costruendo, rapporti che stanno consolidando, che hanno paure, che maturano certezza. A volte quando si parla di chi non c’è più – ha aggiunto il ministro – si dice ‘Non ti dimenticheremo mai’ ma sappiamo che col tempo anche delle persone più care non ricordiamo le parole e i sorrisi. Il modo in cui ricordiamo le persone è vedere come loro hanno cambiato noi. Per Mario Lodi è vedere come lui ha cambiato la scuola italiana, ha cambiato prospettiva: il punto non è insegnare ma imparare”.

“In tutto il lungo periodo che Lodi ha dedicato al nostro Paese, ha costruito un percorso straordinariamente contemporaneo. Le sue riflessioni continuano a parlare dell’oggi e del domani che vogliamo costruire. Dobbiamo vedere in noi stessi e in ognuna delle nostre azioni il dono della lunga presenza di Mario Lodi fra noi. Le celebrazioni – ha proseguito – hanno senso se mettono tutti noi in condizioni di fare il passo successivo: prendiamo su di noi lo straordinario carico di pensiero e riflessione di Mario Lodi e ciascuno di noi lo porti più avanti. Ognuno di noi si prenda il proprio pezzettino e insieme costruiamo qualcosa della nuova scuola. Dobbiamo ricucire il Paese e le molte lacerazioni che il Covid ha esasperato. Dobbiamo ricucire la nostra comunità e noi stessi. Dobbiamo ritrovare anche il piacere di narrare, scrivere, di lasciare messaggi che possano essere letti. Partendo dall’elemento fondante che sono i bambini e le bambine, il nostro rapporto, il nostro entusiasmo verso i nostri bambini e le nostre bambine, tutte e tutti, non uno di meno”, ha concluso.

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?