1 studente su 5 con difficoltà di apprendimento, Valditara: “A settembre ci saranno il docente tutor e il docente orientatore”

WhatsApp
Telegram

“La lettura congiunta dei dati sulla dispersione scolastica classicamente intesa (12,7%) e su quella implicita (9,5%) mostra che, a livello nazionale, la popolazione studentesca che si trova in condizione di fragilità degli apprendimenti si attesta a oltre il 20 per cento, un giovane su 5, con forti differenze tra una regione e l’altra”.

Lo ha detto il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, in audizione al Senato.

Per fronteggiare tale fenomeno, come sappiamo, il Ministro ha già previsto, a partire dal prossimo anno scolastico l’istituzione di 2 figure nuove: “il docente tutor e il docente orientatore alle quali ho voluto dedicare misure di valorizzazione anche economica con uno stanziamento di 150 milioni di euro previsto dalla scorsa legge di bilancio”, ha spiegato Valditara.

Questi insegnanti, “dovranno avere un dialogo costante con lo studente, la sua famiglia e i colleghi coinvolti nell’attività didattica rivolta al singolo studente”, evidenzia il Ministro.

Le figure del docente tutor e del docente orientatore saranno attive già a partire dall’anno scolastico 2023/2024, per consentire in via prioritaria l’avvio delle attività curricolari di orientamento destinate agli studenti delle circa 70 mila classi del secondo biennio e dell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado“, ha aggiunto il Ministro.

Lo speciale di Orizzonte Scuola sul docente tutor e orientatore: normativa, FAQ, risposte del Ministero

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta