Valutazione esterna delle scuole a cosa serve e com’è realizzata. Il documento Invalsi da scaricare

di
ipsef

A dare indicazioni l'Invalsi, l'Istituto Nazionale del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione, in un documento.

A dare indicazioni l'Invalsi, l'Istituto Nazionale del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione, in un documento.

Il documento affronta tutte le fasi della valutazione delle scuole rivolgendosi sia al personale addetto che ai genitori.

Dopo il RAV, il PdM, adempienze che già le scuole hanno messo in atto confluendo nel PTOF (Piano Triennale Offerta Formativa).

Delle quattro fasi, manca ancora l'avvio della valutazione esterna, della realizzazione delle azioni di miglioramento e da ultimo la condivisione, pubblicazione e diffusione dei risultati raggiunti: la cosiddetta "rendicontazione sociale".

La valutazione, ricorda il documento, è finalizzata al miglioramento della qualità dell'offerta formativa e degli apprendimenti e sarà particolarmente indirizzata:

  1. alla riduzione della dispersione scolastica e dell’insuccesso scolastico;
  2. alla riduzione delle differenze tra scuole e aree geografiche nei livelli di apprendimento degli studenti;
  3. al rafforzamento delle competenze di base degli studenti rispetto alla situazione di partenza;
  4. alla valorizzazione degli esiti a distanza degli studenti con attenzione all'università e al lavoro (Direttiva n. 11 del 18 settembre 2014).

Come avverrà la valutazione esterna, quali elementi di qualità sono considerati per la valutazione della scuola? Scarica il documento con i dettagli

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief