TFA specializzazione sostegno: entro il 16 dicembre Università decidono posti a disposizione, poi decreto Miur e bandi per iscrizione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

A disposizione 5.108 posti per il TFA sostegno III ciclo per l’a.a. 2016/17. La suddivisione dei posti per ordine e grado di scuola, già anticipata da OrizzonteScuola, dovrà ora essere distribuita tra le Università in base all’offerta formativa presentata.

I posti sono 1.932 alla scuola secondaria di I grado, 1.035 alla secondari di II grado, 1.749 alla primaria, e 392 all’infanzia. Leggi tutto

Il decreto pubblicato il 2 dicembre afferma infatti “I percorsi sono attivati per l’anno accademico 2016/17 dagli Atenei, anche in convenzione tra loro, nel limite dei posti autorizzati per ciascun Ateneo con decreto del Ministero. Il termine dei percorsi, incluso lo svolgimento dell’esame finale, deve essere previsto entro e non oltre il termine dell’anno accademico 2016/7”

Quindi le Università, entro il 16 dicembre 2016 (15 giorni dall’entrata in vigore del decreto) dovranno inserire la propria offerta formativa nella banca dati del Ministero. Il Miur, tenendo anche conto della dislocazione dei posti vacanti, attribuirà alle Università i posti massimi per i quali attivare il corso.

Emanato il decreto Miur, le Università pubblicheranno poi i relativi bandi per il perfezionamento della domanda di iscrizione e il pagamento della tassa di partecipazione al test preliminare.

TFA specializzazione sostegno 2016/17: il bando. Chi può partecipare e le prove

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief