formazione docenti

edises
Supplenze Ata. Anief chiede deroga anche per personale di ruolo

Anief - Anief chiede “lumi” sulle nomine dei supplenti su posti annuali: se anche quest’anno potranno essere attuate fino all’avente titolo, in attesa del rinnovamento delle graduatorie d’istituto, allora si estenda la deroga anche al personale di ruolo - collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici - che aspirano a ricoprire un incarico annuale su ruolo professionale superiore a quello di appartenenza. 

Anief. Stipendi fermi dal 2009, eliminare anche scatti è una punizione

Anief - Le famiglie guadagnano poco e spendono sempre meno. Ma mentre nel comparto privato le buste paga continuano ad essere incrementate rispetto al costo della vita, tra i pubblici dipendenti si riscontra un processo ben diverso. Vale per tutti l'esempio della scuola, dove nell'ultimo periodo l'inflazione ha superato le buste paga di 5 punti percentuali.

Mentre in piazza manifestano i ‘Quota 96’, tante maestre vengono assunte anche a più di 60 anni

ANIEF - È uno dei paradossi che solo la scuola italiana è in grado di offrire: da una parte docenti e Ata, quasi 65enni, che manifestano per vedersi riconosciuta quella pensione negata per una dimenticanza del legislatore; dall’altra colleghi della stessa età, con i capelli bianchi e in certi casi anche più grandi, che brindano per aver raggiunto quell’immissione in ruolo in cui non speravano più. Il caso delle maestre di Roma.

Immissioni in ruolo Campania: caos convocazione docenti già di ruolo

Stefano Cavallini Coordinatore Regionale Anief Campania – Apprendiamo che sono arrivate decine di diffide poiché l’Ufficio VII dell’USR Campania, non ha depennato i docenti immessi in ruolo sul sostegno 2013/14 dalle graduatorie di posto di tipo comune così come previsto dai punti A.18, A.19 e A.22 delle istruzioni operative di cui all’Allegato A alla nota MIUR n. 7955 del 7.08.2014.

Carriera docenti: Anief dice sì ma con regole chiare e aumenti base legati all’inflazione

ANIEF - “Lo Stato, per iniziare, versi 10.000 euro di arretrati a un un milione di docenti e ata, precari e di ruolo dal 2006”. Così risponde il sindacato all’ultimo intervento del ministro Giannini al meeting di Rimini, riportato dalla stampa specializzata. Non si può mortificare il lavoro di professionisti che rispetto ai colleghi europei hanno già dovuto affrontare troppi sacrifici. Prima della pensione, i docenti dell’area Ocse guadagnano 8.000 euro in più all’anno di quelli italiani.

Il Ministero assegna 2mila insegnanti in più, ma alle regioni del Sud ne andranno poche decine

ANIEF - Nemmeno in sede di adeguamento finale dell’organico si è tenuto conto dell’alto tasso di abbandono scolastici e di Neet presenti nel Meridione. Dove l’anno prossimo inizierà con quasi mille docenti in meno rispetto al passato. Ancora una volta penalizzato il Meridione, poiché il Miur continua a realizzare gli organici solo considerando flussi migratori e tassi di natalità: tra le regioni più popolose la Sicilia è cenerentola, superata anche dalle Marche che ha una popolazione tre volte più bassa.

rss facebook twitter google+
anief
formazione docenti
formadocenti classe viva


In evidenza