formazione docenti

edises
Il 31 ottobre sciopero Anief per tutto il personale precario e di ruolo
di admin

ANIEF - Diversi i motivi della protesta nazionale: la proroga del blocco contrattuale fino al 2018, l'addio agli scatti di anzianità, il congelamento degli stipendi per tutta la carriera, la forte riduzione del Fondo d'istituto, l'utilizzo delle ferie forzate, la penalizzazione durante la malattia, la trattenuta del 2,5% per il TFR, la cancellazione del primo gradone stipendiale per i neo-assunti, gli imminenti ulteriori tagli al personale ATA e la cancellazione dei commissari esterni alla maturità, l'intenzione di introdurre il recupero delle ore non svolte durante la sospensione della didattica e l’eliminazione dei precari dalle graduatorie d’istituto. Tutti temi che verranno affrontati in assemblee d'istituto di due ore organizzate dalle Rsu.

Sciopero scuola 31 ottobre 2014 Anief: le modalità e i motivi della protesta
di Patrizia Del Pidio
Sciopero scuola 31 ottobre 2013: Marcello Pacifico

Dopo aver scritto della carrellata di scioperi che investiranno il mondo della scuola a partire dal 10 ottobre per terminare il 14 novembre, abbiamo preso contatto con Marcello Pacifico, presidente dell’Anief, per avere conferma dello sciopero generale proclamato dal suo sindacato per il 31 ottobre cogliendo l’occasione per porgergli qualche domanda. Il comunicato ANIEF

Precari: aperte le adesioni sul Portale Anief ai ricorsi Stabilizzazione, Scatti stipendiali ed Estensione contratti dal 30/06 al 31/08
di redazione

ANIEF - In attesa dell’imminente sentenza della Corte di Giustizia europea, Anief ha predisposto i moduli di adesione on line ai ricorsi per ottenere la stabilizzazione, il riconoscimento degli scatti stipendiali per i precari e la trasformazione dei contratti al 30/06 su posto vacante e disponibile in contratti al 31/08.

Seconda lingua alle elementari? Basta spot, si torni al tempo pieno e alle compresenze
di redazione

Anief - Marcello Pacifico (Anief-Confedir): prima di pensare ad introdurre il Clil già dal primo anno della primaria, il Ministro reintroduca il modello di scuola elementare precedente alla riforma Gelmini, quando l’Italia primeggiava nell’area Ocde. Tra le priorità c’è anche il docente specializzato in inglese e in attività motoria.

rss facebook twitter google+
anief
formazione docenti
formadocenti classeviva


In evidenza