Domenica, 26 Aprile 2015

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI
DDL Scuola. M5S: i conti delle assunzioni non tornano. I posti per le assunzioni sono 120mila escluso l'organico funzionale
di redazione
Immagine immissioni in ruolo 2015

Avevamo dei dubbi sul piano assunzionale del governo - affermano i deputati del M5S - e per questo abbiamo chiesto un supplemento d'istruttoria per verificare i dati. Avevamo ragione: i dati del Miur dicono che il reale fabbisogno è di 120 mila cattedre, e non 50 mila come stimato dal governo.

Sciopero DDL Scuola. Anief: il 24 aprile, troppo tardi il 5 maggio. Richiesta di stralcio delle assunzioni potrebbe tagliare 50.000 posti
di redazione
Immagine sciopero Anief 24 aprile

Anief - Se la protesta è contro il disegno di legge, sarebbe stato opportuno confluire in uno sciopero generale per il 24 aprile, data di inizio dell’esame degli emendamenti presso la VII Commissione Cultura della Camera: scioperare a disegno di legge approvato, come hanno deciso sabato scorso i sindacati rappresentativi, non ha senso.

I docenti delle Graduatorie ad esaurimento ad un bivio: sciopero o no il 5 maggio?
di Lalla
Immagine sciopero 5 maggio precari

L'annuncio dello sciopero del 5 maggio, che vede riunite dopo anni le sigle dei sindacati rappresentativi, rischia di confondere i precari delle Graduatorie ad esaurimento in attesa dell'approvazione del piano straordinario di immissioni in ruolo che prevede per settembre 2015 100.701 nuove assunzioni.

Immissioni retrodatate al 2009 e condanna Miur a 15.000 di risarcimento. Altri 3 precari in ruolo
di redazione
Immagine Anief

Anief - L'ANIEF porta a segno altre tre schiaccianti vittorie nei confronti del Ministero dell'Istruzione e ottiene l'immissione in ruolo retrodatata al 2009 per tre docenti ancora precarie che finalmente potranno stipulare il contratto di lavoro a tempo indeterminato in virtù del loro corretto inserimento “a pettine” nelle graduatorie 2009/2011.

Immissioni in ruolo 2015: obbligo su sostegno per chi è in possesso di specializzazione limita libertà di scelta. Lettera
di redazione
Immagine lettera su La Buona Scuola

inviata in redazione - Si stanno moltiplicando le voci preoccupate di coloro i quali ritengono che — se dovesse permanere, nell'ambito del disegno di legge, l'obbligo di accettazione prioritaria della nomina sul sostegno, e non fosse consentito di scegliere (naturalmente nel limite dei posti complessivamente disponibili) — si potrebbero configurare seri vizi di legittimità costituzionale:

anief mnemosine eiform

Seguici su Facebook


In evidenza

La scuol@ di Pav