Scuola aree a rischio: MIUR sollecita UU.SS.RR. ad avviare contrattazioni regionali

di redazione
ipsef

Il MIUR, con la nota n.1598 del 26/02/16, ha sollecitato i Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali ad avviare la contrattazione integrativa regionale al fine di assegnare le dovute risorse alle scuole ubicate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica. 

Il MIUR, con la nota n.1598 del 26/02/16, ha sollecitato i Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali ad avviare la contrattazione integrativa regionale al fine di assegnare le dovute risorse alle scuole ubicate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica. 

Nella nota, "Ipotesi Contratto Collettivo Integrativo Nazionale sui criteri di attribuzione delle risorse per le scuole collocate in aree a rischio, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica per l’anno scolastico 2015/2016  – Esercizio Finanziario 2015.",  il MIUR ricorda la sottoscrizione con i sindacati dell'ipotesi di contratto collettivo integrativo nazionale, avvenuta il 18/02/2016, che ha stabilito i criteri per l'attribuzione delle dette risorse.

L'ipotesi di contratto ha confermato i parametri già utilizzati negli anni scorsi, al fine di accelerare la procedura di ripartizione delle risorse finanziarie a livello regionale.

Le risorse finanziarie a disposizione per l’anno scolastico 2015-2016 per le scuole collocate nelle aree a rischio educativo, con forte processo immigratorio e contro la dispersione scolastica sono determinate nella somma complessiva pari a €. 18.458.933,00 (lordo stato), ripartita tra le Regioni secondo il prospetto allegato alla suddetta ipotesi.

La richiesta, da parte del MIUR ai Direttori Generali degli UU.SS.RR., di iniziare rapidamente l'avvio della contrattazione con le OO.SS. nasce dalla volontà di ripartire il prima possibile i fondi alle istituzioni interessate, fermo restando che ciò può avvenire  solo dopo la certificazione del CCIN firmato in data 18 febbraio u.s. 

Il MIUR comunica, inoltre,  che è stato attivato un apposito portale per monitorare i risultati degli interventi e progettare interventi migliorativi per gli anni successivi.

Il portale, inoltre, faciliterà il lavoro delle Commissioni regionali, preposte a valutare e approvare (sempre tramite il portale) le progettazioni delle scuole, che dovranno appunto inserire in detto spazio online i progetti 

Si precisa, ancora,  che  la realizzazione dei progetti dovrà avvenire nell’anno scolastico in corso, specificando che tali risorse saranno assegnate dalla Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie sui POS delle istituzioni scolastiche al lordo dipendente.

Ciascun USR, ricorda infine la nota, dovrà comunicare, all'indirizzo e-mail e-mail [email protected], il nominativo e l’indirizzo e-mail del responsabile del procedimento.

L'ipotesi di contratto con l'allegata tabella di ripartizione dei fondi a livello regionale: 

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief