Sciopero docenti universitari, Link: dialogo tra professori e studenti per risollevare sorti Università

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunica Link Coordinamento Universitario – “Lo sciopero dei docenti, dopo sole due settimane dall’avvio ha coinvolto 7108 docenti, 1500 in piu’ di quanti avevano sottoscritto l’appello di proclamazione, se in un primo momento la mobilitazione aveva anche contrapposto docenti e studenti in questi giorni sta prevalendo il dialogo e la discussione comune.

Dagli Atenei di Torino a Bari, da Trieste a Catania, docenti e studenti stanno convocando assemblee per discutere insieme le ragioni dello sciopero e programmare futuri passi comuni. L’Università è in macerie ed è necessario alzare la testa insieme” dichiara Andrea Torti Coordinatore Nazionale di Link – Coordinamento Universitario, che continua:

“Questo sciopero infatti si inserisce in un contesto drammatico, in dieci anni l’università italiana ha perso più di un quinto di studenti, personale e docenti. La didattica ne è uscita dequalificata, i nostri corsi trasformati in una rincorsa ai CFU, i nostri docenti sono spesso precari, numero chiuso e assenza di welfare studentesco hanno negato il diritto allo studio a tantissimi ragazzi e ragazze.”

“Siamo pronti alla mobilitazione, apriamo un dibattito ampio e generale che coinvolga tutte le componenti dell’università, studenti, docenti, dottorandi e tecnici amministrativi.” conclude Andrea Torti

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief