Quota 96. 29 agosto manifestazione, per i precari il tempo stringe

di
ipsef

redazione – Bocciato il pensionamento dei Quota 96 del 2012 a causa della copertura finanziaria, riprende la stagione di lotta con una manifestazione a fine mese.

redazione – Bocciato il pensionamento dei Quota 96 del 2012 a causa della copertura finanziaria, riprende la stagione di lotta con una manifestazione a fine mese.

Manifestazione dei Quota 96 che coinciderà con il possibile annuncio da parte del Governo di un decreto per il loro pensionamento.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 124mila

Queste, almeno, le intenzioni annunciate dal Primo Ministro Renzi e dal Ministro Madia, dopo la bocciatura dell’emendamento al Decreto sulla riforma della PA.

Ennesimo rifiuto ed ennesima promessa, dopo tre anni di lotta, fanno notare quelli dei comitati Quota 96.

Quindi si riparte, e giorno 29 alle ore 11 scenderanno in piazza Phanteon. La speranza è di un Decreto che li pensioni a settembre, anche dopo l’inizio dell’anno scolastico e rinunciando anche al TFS fino alla maturazione dei requisiti pensionistici con la riforma Fornero.

A 4mila pensionamenti, fanno notare i Quota 96, corrispondono altrettanti docenti precari che potrebbero trovare una sistemazione più stabile.

Ma il tutto si giocherà sul filo di lana. Infatti, tra l’emanazione del Decreto e il pensionamento dei Quota 96 dovrà avvenire entro 20 giorni dall’inizio delle lezioni, almeno secondo quanto riferito dai tecnici del Ministero ad una delegazione di precari, perché questi posti incrementino il turnover dl 2014/15. Leggi il resoconto

Il gruppo FaceBook della manifestazione

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief