PSP. Solidarietà agli studenti di Milano e Torino contro la riforma della Buona Scuola

di redazione
ipsef

I Partigiani della Scuola Pubblica esprimono la loro solidarietà e vicinanza agli studenti di Milano e Torino che hanno manifestato oggi contro l'alternanza scuola-lavoro prevista dalla legge 107 e al personale ATA e ai docenti inidonei che manifesteranno domani a Roma per essere stati ignorati dalla Riforma quali operatori in ambito scolastico, trattati come rami secchi da amputare.

I Partigiani della Scuola Pubblica esprimono la loro solidarietà e vicinanza agli studenti di Milano e Torino che hanno manifestato oggi contro l'alternanza scuola-lavoro prevista dalla legge 107 e al personale ATA e ai docenti inidonei che manifesteranno domani a Roma per essere stati ignorati dalla Riforma quali operatori in ambito scolastico, trattati come rami secchi da amputare.

Contro questa Riforma che taglia servizi, genera confusione e sforna soggetti sempre meno consapevoli e critici, tutto il mondo della scuola si ribella. A Catanzaro il 24 febbraio , dopo Lamezia Terme, Cinquefrondi, Gimigliano e Saracena , verrà discussa la mozione dei Partigiani in consiglio comunale per ribadire il "No" della cittadinanza all'incostituzionalità diventata legge dello Stato il 13 luglio 2015, sotto il beffardo epiteto di "Buona scuola ".

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief