Nuove classi di concorso: segnalazioni di errori per l2 italiano agli stranieri e classi di laboratorio per itp.

di Nino Sabella
ipsef

Dopo la pubblicazione da parte della nostra redazione del nuovo Regolamento sulle classi di concorso (DPR n.19/2016), ci sono giunte diverse segnalazioni relative ad errori presenti nelle tabelle A e B, che riportiamo di seguito. 

Dopo la pubblicazione da parte della nostra redazione del nuovo Regolamento sulle classi di concorso (DPR n.19/2016), ci sono giunte diverse segnalazioni relative ad errori presenti nelle tabelle A e B, che riportiamo di seguito. 

Per le classe di concorso A-23 (Lingua italiana per discenti di lingua straniera)  è prevista nella tabella A/1 l'omogeneità tra l'esame di Linguistica generale e Glottodidattica o Glottologia, tuttavia nelle note della Tabella A non vi c'è alcun rimando alla detta tabella A/1 (anche perché la A23 è una classe di nuova istituzione); al contrario per la classe di concorso A/25 (Lingua inglese e seconda lingua comunitaria nella scuola secondaria di primo grado ) è previsto nelle note un rimando alla tabella A/1 in cui però non è menzionata tale classe di concorso. La A-25 sarà stata erroneamente sostituita con la A -23.

Per la classe di concorso A-36 (Scienze e tecnologie della logistica) di nuova istituzione, vi è un errore nella nota (a) in quanto tra le classi di concorso, i cui titolari hanno diritto ad accedere alla nuova classe A-36, vengono menzionate la A-32, A-37, A-38, A-41, A-42, mentre devono essere indicate la A-33, A-38, A-39, A-42, A-43.

Per la classe di concorso A-41 (Informatica) non è indicato l'insegnamento di "Informatica e Laboratorio" previsto presso gli Istituti professionali settore "Servizi commerciali" nel primo biennio.

Per la classe di concorso B-16 (Laboratori di scienze e tecnologie informatiche ), oltre all’errore già segnalato, cioè che manca tra le materie che si possono insegnare, Tecnologie informatiche del 1° anno del 1° biennio presente in tutti gli indirizzi degli Istituti tecnici del settore tecnologico, mancano i titoli d'accesso precedenti a quelli previsti dal nuovo Regolamento.

Per la classe di concorso B-19 (Laboratori di servizi di ricettività alberghiera), relativamente al titolo d'accesso, non è stata indicata la qualifica in qualità di titolo congiunto al diploma, come è stata invece indicata per le classi B-20 (Laboratori di servizi enogastronomici, settore cucina ) e B-21 (Laboratori di servizi enogastronomici, settore sala e vendita).

Oltre ai sopra elencati errori riscontrati dai nostri attenti lettori, il nuovo Regolamento non prevede più (forse per errore?) alcuni titoli d'accesso che sino ad ora avevano permesso a molti docenti non abilitati di insegnare; qualora non si trattasse di errori ma di precise scelte, a tale docenti verrebbe preclusa la possibilità di partecipare ai percorsi di abilitazione e, quindi, ai concorsi a cattedra.

Riportiamo ad esempio il caso della Laurea in scienze dello spettacolo e della produzione multimediale (LM 65/ LM73S) che, con le necessarie integrazioni, ha costituito in passato titolo d'accesso alle classi di concorso A-11, A-12, A-13 e  A-22; nel nuovo Regolamento tale titolo d'accesso non è più previsto, con tutte le conseguenze negative del caso per chi, non abilitato, ha insegnato con detto titolo di studio.

Segnalaci un errore: [email protected]

Tutto sulle classi di concorso

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief