formazione docenti

edises

Lampedusa: genitori chiedono verifica certificati medici docenti e ATA. Su 20 collaboratori scolastici assegnati, 19 sono assenti per malattia

ipsef

mnemosine

red - La denuncia, alla Procura della Repubblica, è partita dai genitori degli studenti lampedusani per, citiamo dal comunicato, "la mancata osservanza ed applicazione, per l’anno scolastico 2012/13, dell’ord. della Presidenza dl Consiglio dei Ministri n.°3954 del 22 luglio 2011 emanata nell’ambito della situazione emergenziale verificatasi nel territorio nazionale in relazione all’eccezionale afflusso di cittadini dei paesi del nord Africa durante il 2011".

I genitori lamentano l'eccesso di assenze per malattia del personale scolastico proveniente dalla provincia di Agrigento

In particolare, la citata ordinanza, riportiamo dal comunicato: "attribuisce precedenza assoluta al personale scolastico nativo o residente da almeno 10 anni nelle due isole, per la copertura di tutti i posti vacanti e disponibili.

Tali disposizioni, sono recentemente state disattese dal’USR e l’USP di Agrigento i quali hanno conferito le assegnazioni provvisorie provinciali ed interprovinciali al personale scolastico non residente che, in data 1° settembre 2012, invece di prendere servizio ha presentato certificato medico per malattia.

Detta ordinanza, lo scorso anno scolastico, ha apportato rilevanti vantaggi e benefici non soltanto in termini di stabilità e continuità didattica ma anche in termini di risparmio e contenimento della spesa pubblica in misura pari al 70%.

La stessa è stata oggetto di calunnia, diffamazione, ricorso al TAR da parte del personale della provincia di Agrigento cha a tutt’oggi non si presenta in servizio (20 collaboratori scolastici assegnati alle scuole delle due isole, 19 sono assenti per malattia)

Il personale scolastico e i genitori delle isole Pelagie, hanno inviato una nota di protesta al ministro Profumo, al Presidente del Consiglio Monti e alla Procura della Repubblica, con la quale chiedono di fare chiarezza sulla veridicità dei certificati medici e sulle motivazioni prodotte dall’Ufficio Scolastico Regionale e dall’Ufficio Scolastico Provinciale, in merito all’inosservanza dell’ordinanza ministeriale ancora in vigore."

A Lampedusa un caso eclatante di supplenze grazie alla residenza

Versione stampabile
anief

In evidenza