formazione docenti

edises

Concorso per 300.000 insegnanti. Tutti i commenti

di Lalla
ipsef

mnemosine

Lalla - La pagina del blog diventareinsegnanti.orizzontescuola.it è oggi interamente dedicata al progetto Profumo di avviare un concorso entro il 2012. I commenti dei sindacati, della politica e dei lettori. Una mia riflessione sulle parole e sulle scelte del ministro.

Concorsi: 300.000 candidati per 12.500 posti. Lo sapevamo già
Lalla – Prende forma in queste ore il progetto Profumo di portare in cattedra nuovi insegnanti tramite i concorsi. L’annuncio ufficiale ieri sera al TG1. Ecco da dove derivano i numeri

Lega Nord: bando e graduatorie del concorso siano regionali
red – Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e presidente federale del Movimento giovani padani, così si esprime all’annuncio del ministro Profumo sul futuro concorso per il reclutamento dei docenti "Se non si farà un bando regionalizzato, con graduatorie regionali, questa operazione sarà l’ennesima beffa per il Nord, e assisteremo alla solita storia degli insegnanti arrivati dal Sud che, dopo pochi mesi, tornano al paese lasciando le cattedre scoperte e gli studenti in balia del turn-over"

Concorso a cattedra: il ministro lo bandisca subito per le sole graduatorie esaurite
ANIEF – e’ evidente che devono essere salvaguardate le graduatorie ad esaurimento e il doppio canale di reclutamento. Ma bisogna stabilizzare anche i precari con tre anni di servizio e nella selezione concorsuale valorizzare il servizio, le abilitazioni, le specializzazioni universitarie.

Scrima: sul reclutamento muoversi con equilibrio e decisione
Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola - Sul reclutamento dei docenti occorre muoversi con equilibrio e con decisione. Si deve tener conto delle attese e dei diritti di chi oggi è nelle graduatorie ad esaurimento, ma nello stesso tempo vanno date opportunità di accesso all’insegnamento anche alle leve più giovani.

Gli insegnanti entrano a scuola da giovani, invecchiano da precari
Emanuele Rainone – Caro Ministro della Pubblica Istruzione, se vuole bene alla scuola, si dimetta. Non mi riferisco ovviamente al Prof. Profumo, ma proprio al Ministro, al suo ruolo e alla sua funzione.

Cangemi (FdS): invece di parlare di concorsi Profumo ritiri i tagli della Gelmini e stabilizzi i precari
Luca Cangemi, Coordinamento nazionale della federazione della sinistra – L’annuncio del ministro Profumo su prossimi concorsi nella scuola fa parte della campagna del governo Monti per cercare di distrarre l’opinione pubblica dalle terribili conseguenze delle sue scelte economiche.

Il Ministero chiarisca in merito al diritto dei Diplomati Magistrale di partecipare ai futuri concorsi
Fabio Albanese, Coordinamento ADIDA – Nell’apprendere che il Ministero è intenzionato a riproporre nel 2012 i concorsi a cattedra per i vari ordini di scuola, ancora una volta, e confidando in una risposta, torniamo a chiedere conferma che il diritto acquisito da coloro che dispongono del diploma di maturità magistrale di partecipare ai concorsi a cattedra, in quanto in possesso di titolo abilitante in modo permanente all’insegnamento nella
scuola elementare, non verrà messo in discussione.

FLC CGIL risponde a Profumo sui concorsi: “Non ci sono posti”
Lalla – All’annuncio del concorso per 300.000 candidati nel 2012 il sindacato FLC CGIL risponde in maniera perentoria: "Giusto, ma i posti non ci sono più, tagliati dalle riforme"

www.diventareinsegnanti.orizzontescuola.it

Versione stampabile
anief

In evidenza