formazione docenti

edises

Videofonini a scuola sì, anche per registrare lezioni. Ma attenti alla privacy

ipsef

mnemosine

Il garante della privacy ha pubblicato un vademecum, già segnalato da orizzonte scuola a maggio, sulla scuola e la privacy. Nel vademecum si specifica che è possibile, per gli studenti, l'utilizzo del videofonino, anche per registrare le lezioni.

"L’utilizzo di videofonini, di apparecchi per la registrazione di suoni e immagini è in genere consentito, ma esclusivamente per fini personali, e sempre nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali delle persone coinvolte, in particolare della loro immagine e dignità." Tale possibilità si estende anche alla registrazione della lezione.

Ma attenzione, "per ogni altro utilizzo o eventuale diffusione, anche su Internet, è necessario prima informare adeguatamente le persone coinvolte nella registrazione (professori, studenti…), e ottenere il loro esplicito consenso". Una violazione in tal senso può far incorrere in sanzioni disciplinari, pecuniarie ed eventuali reati.

Queste le linee generali indicate dal garante. Ovviamente, nell'ambito dell'autonomia , "le istituzioni scolastiche hanno, comunque, la possibilità di regolare o di inibire l’utilizzo di registratori audio-video, inclusi i telefoni cellulari abilitati, all’interno delle aule di lezione o nelle scuole stesse".

Il vademecum

Versione stampabile
anief

In evidenza