No all’obbligo vaccini per docenti, sì ad esami clinici per patologie legate alla professione. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

È a tutti noto, tranne ai nostri politici, che i docenti sono soggetti a tutta una serie di malattie, non trascurabili, legate alla nostra professione, spesso non riconosciute dagli organi competenti.

Tali patologie, stress, malattie cardiache, fonopatie, disturbi neurovegetativi, della vista, dell’ udito ecc., incidono notevolmente sul bilancio familiare degli insegnanti.

Se veramente allo Stato sta a cuore la nostra salute, al posto della legge sull’obbligo dei vaccini, potrebbe inserire l’ obbligo di esami clinici e visite specialistiche periodiche e gratuite come accade per altri settori del pubblico impiego.

Fernando Mazzeo

Versione stampabile
anief anief