Sabato, 28 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Trasferimento interprovinciale per docente assunto nell’a.s. 2014/15: possibile titolarità su scuola nel primo ambito richiesto

di redazione
ipsef

consulenza

Riportiamo le ultime risposte dei nostri consulenti nella rubrica "Chiedilo a Lalla". Ricordiamo che per le istituzioni scolastiche abbiamo approntato un canale di consulenza gratuita e con risposta garantita.

Trasferimento da materia a sostegno nella stessa scuola di titolarità: interrompe la continuità e si perde il relativo punteggio maturato

Paola – In quale fase (prima fase comunale o passaggio di cattedra?) dei trasferimenti rientra il passaggio da materia a sostegno nella stessa scuola. Sono di ruolo dal 2006 su musica in una scuola secondaria di Milano e vorrei passare su sostegno (sono specializzata) sulla stessa scuola. Vorrei poi sapere se, nel caso ottenessi il trasferimento su sostegno, mantengo il punteggio maturato fino ad ora e se lo manterrei rientrando su materia. La ringrazio molto.

Passaggio di ruolo interprovinciale: il docente che non lo ottiene non modifica la scuola di titolarità

Elisa – Sono un’insegnante di scuola dell’Infanzia e vorrei richiedere il

passaggio di ruolo nella scuola Primaria, ma in una provincia diversa da quella

della mia attuale titolarità : posso farlo? Se non ci fossero posti negli ambiti da me scelti, manterrei la mia titolarità attuale nell’Infanzia? Grazie

Trasferimento interprovinciale per docente assunto nell’a.s. 2014/15: possibile titolarità su scuola nel primo ambito richiesto

Laura – Sono una docente assunta nel 2014/2015 dal concorso del 2012, lo scorso anno ho ottenuto la sede definitiva nel comune dove sono attualmente residente. Purtroppo per motivi familiari dovrei cambiare regione, da Roma a Milano. Ho una bambina di 4 anni ed uno in arrivo, per me sarebbe importante capire la possibilità di cambiare regione ed esprimere una sede. Grazie per la vostra disponibilità

Trasferimento interprovinciale: il docente non è obbligato ad avere la residenza nella provincia richiesta

M.P. – Sono un’insegnante di ruolo attualmente residente a Bologna, città in cui lavoro e in cui sono titolare, ma a luglio mi trasferirò in un’altra città per poter convivere con il mio compagno. Allora la mia domanda è la seguente: per il trasferimento interprovinciale è necessario avere la residenza tre mesi prima della data di pubblicazione del bando nella città che si richiede? Grazie.

 

Chiedilo a Lalla

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza