Visualizza versione mobile

Mercoledì, 27 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Svolta autopsia sul corpo dello studente scivolato dalla sedia in classe: sarebbe stato un malore e non un trauma ad ucciderlo

di redazione
ipsef

Christian, lo studente 17enne caduto dalla sedia mentre era in aula, è deceduto per un malore e non per un trauma. E' questo l'esito dell'autopsia sul suo corpo.

Per sapere con esattezza cosa abbia provocato la morte del giovane bisognerà attendere i risultati degli esami istologici. 

Per la morte dello studente sono finite sul registro degli indagati tre persone: la dirigente scolastica, l'insegnante che era in classe e che per primo ha tentato di rianimare il ragazzo che aveva subito perso i sensi e il responsabile della società di consulenza, che si occupa della sicurezza dell'istituto scolastico.

L'atto era stato notificato ai tre, come atto dovuto, in modo che i loro legali potessero partecipare agli esami urgenti e irripetibili, come l'autopsia. 

Una delle perizie disposta dal pm dovrà accertare i livelli di sicurezza adottati dalla scuola: si supponeva che la sedia su cui era seduto il ragazzo non aderisse ai criteri di conformità, ma la scuola ha smentito questa possibilità.

 Dietro il decesso dello studente ci sarebbe stato un malore fatale, forse un infarto. I funerali si terranno alle 10.30 di domani.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza