Visualizza versione mobile

Venerdì, 29 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Studenti in fabbrica: come si farà l’alternanza nelle aziende meccaniche?

di Lucrezia Di Dio
ipsef

Il percorso formativo degli studenti in alternanza scuola lavoro sarà co-progettato tra scuola e impresa potenziando le attività pratiche a laboratoriali e dando la possibilità agli studenti anche di cambiare Regione per svolgere il periodo di alternanza.

Il cuore del progetto di scuola lavoro è “Traineeship”, un progetto presentato ufficialmente dal MIUR e da Federmeccanica che prevede, dal prossimo settembre che 500 imprese metalmeccaniche apriranno le proprie porte alla formazione di oltre 5mila studenti provenienti da 50 istituti tecnici e professionali. Il periodo di formazione di 400 ore, che andrà programmato nell’arco dell’ultimo triennio, si effettuerà a rotazione permettendo ai giovani di entrare in fabbrica per applicare ciò che è stato appreso nel corso degli studi.

“Si inizia ad abbattere un muro culturale. La formazione on the job è utile per gli alunni, ed è scuola a tutti gli effetti» ha sottolineato il sottosegretario Gabriele Toccafondi.

Carmela Palumbo, dg del MIUR ha spiegato che «Si tratta di codificare un percorso - ha spiegato il dg del Miur, Carmela Palumbo - visto che ora l’alternanza è curriculare».

Il vicepresidente di Confindustria Ivan Lo Bello ha affermato che le industrie sono pronte e che «È una svolta verso la modernizzazione della scuola. L’alternanza valorizza i territori, e favorisce l’innovazione. E noi abbiamo grande bisogno di giovani formati sul lavoro in grado di guidarci verso il cambiamento».

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza