Venerdì, 01 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

I sindacati avviano la petizione "E' il nostro lavoro che fa la scuola". Contratto, stabilità del lavoro, qualità dell’apprendimento, partecipazione democratica

di redazione
ipsef

I sindacati avviano la petizione "E' il nostro lavoro che fa la scuola". Contrat

I sindacati FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal hanno avviato una petizione "E' il nostro lavoro che fa la scuola", il cui fine è quello di dare inizio ad una stagione di mobilitazione su tutto il territorio nazionale. 

La petizione e la mobilitazione si propongono la finalità di affrontare e superare alcune criticità  del mondo della scuola: contratto, stabilità del lavoro, qualità dell’apprendimento, partecipazione democratica.

Nello specifico, i sindacati chiedono che:

  • l'attribuzione dell'incarico triennale da parte dei dirigenti scolastici avvenga secondo criteri oggettivi e trasparenti;
  • le procedure di attribuzione del Bonus non sfocino in una controproducente competizione;
  • i fondi per il bonus premiale siano oggetto di contrattazione;
  • il CCNL venga rinnovato;
  • le retribuzioni vengano adeguate alla media europea;
  • venga rivalutata la dimensione collegiale delle Istituzioni scolastiche;
  • il personale precario venga stabilizzato;
  • i criteri di determinazione dell’organico del personale ATA vengano rivisti sulla base del reale fabbisogno delle scuole;
  • vengano banditi i concorsi per la figura del DSGA;
  • vengano superati i limiti imposti alla sostituzione del personale assente (docente e ATA);
  • i supplenti vengano pagati regolarmente.

La raccolta di firme, promossa dalle suddette OO.SS., avverrà nei singoli istituti e le stesse verranno consegnate alla Presidenza del Consiglio in occasione della manifestazione nazionale delle RSU prevista a Roma per il 28 aprile.

La petizione

 

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza