formazione docenti

edises

Si è discusso della Quota 96 alla Commissione Lavoro

ipsef

mnemosine

Giulia Boffa - Alla Commissione Lavoro  si è discusso il contenuto della proposta di legge Marzana tendente a modificare la normativa in materia di requisiti di accesso al trattamento pensionistico per il personale della scuola.

Relatrice è  Antonella Incerti (Pd) che ne ha descritto il contenuto che coincide con la proposta 249 (GHIZZONI ed altri: "Modifica all'articolo 24 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, in materia di requisiti di accesso al trattamento pensionistico per il personale della scuola") per quanto riguarda la risoluzione della questione Quota 96, anche se propone come copertura finanziaria la tassazione degli idrocarburi, contrariamente alla tassazione minima delle pensioni d'oro voluta dalla proposta di legge n.249.

Il sottosegretario al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Carlo Dell’Aringa, sollecitato dalla relatrice Incerti, ha affermato che è stata inviata richiesta formale  all'INPS  per la  quantificazione della platea dei beneficiari; “il problema è noto e conosciuto… In esso ci sono elementi di ragionevolezza molto seri”, ha affermato Dell'Aringa.

L’on Manuela Ghizzoni è intervenuta per suggerire al sottosegretario di non limitarsi a richiedere informazioni all’INPS, ma di rivolgersi anche al MIUR che dispone di dati certi e immediati in merito alla maturazione dei requisiti per il pensionamento dei lavoratori della scuola.

Sono poi intervenute le on. Marzana (M5S), prima firmataria di una Pdl che dispone la modifica alla normativa in materia di requisiti di accesso al trattamento pensionistico per il personale della scuola, e Annalisa Pannarale (SEL) per sostenere la soluzione del problema, dando entrambe la disponibilità a trovare una copertura condivisa come quella sollecitata da Sel volta a reperire i fondi nella tassazione delle concessioni televisive.

La seduta è stata aggiornata a mercoledì prossimo, e in quella data, ha affermato la Ghizzoni, si sapranno i reali numeri della platea e della necessaria copertura.

Versione stampabile
anief

In evidenza