Visualizza versione mobile

Sabato, 30 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

"A scuola droga come brioche" e la preside dice basta

di redazione
ipsef

"Un'insegnante è arrivata da me e mi ha detto di avere visto un ragazzo di prima che sventolava una bustina di droga in classe: la presentava ai compagni come se fosse una brioche... A quel punto ho deciso di dire basta". Parla così alla stampa il dirigente scolastico di un istituto di Torino, dove i carabinieri hanno scoperto una vera e propria centrale dello spaccio di droga. 

Nel corso delle perquisizioni, i militari dell'Arma hanno sequestrato a casa di un ragazzo da poco maggiorenne un armadio adibito a serra per la coltivazione della marijuana. 

Lo spaccio a scuola era su ordinazione e i ragazzi si erano inventati un vero e proprio codice. "Quest'inchiesta - conclude la preside - è un grande aiuto alla scuola. Ho ritenuto opportuno procedere in questa direzione per tutelare i ragazzi e ritengo fondamentale continuare così".

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza