Giovedì, 30 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Sciopero. Come devono comportarsi insegnanti e Ata. Non c'è obbligo di comunicazione

di redazione
ipsef

Immagine sciopero generale

Guida pubblicata l'11 dicembre 2014 e riproposta. Dicembre mese di scioperi  del pubblico impiego, scuola compresa. Lunedì 1° dicembre Gilda, Cisl, Snals, il 12 sarà la volta di FLC CGL e UIL. La comunicazione, le norme per il personale docente e ATA. Guida CISL

Il lavoratore che aderisce allo sciopero non è tenuto ad alcuna comunicazione in merito alla sua decisione: semplicemente, non si presenterà al lavoro. Questo vale sia se il lavoratore ha il turno antimeridiano, sia per eventuali turni pomeridiani o serali. La giornata di sciopero coinvolge anche le eventuali attività già in programma.

Chi sciopera non ha diritto alla retribuzione, ma è considerato a tutti gli effetti giuridici in servizio: ciò che viene meno è infatti la prestazione lavorativa, non il rapporto di lavoro (quindi non vi è interruzione del contratto, la giornata, pur senza stipendio, vale a tutti gli effetti).

La determinazione del contingente minimo riguarda esclusivamente il personale educativo ed Ata, non per il personale insegnante, poichè le attività da esso svolte non rientrano nell'ambito di prestazioni per le quali sia individuabile una modalità ridotta di erogazione.

La guida CISL

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza