Venerdì, 27 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Relazioni internazionali deve essere insegnata da prof. di Geografia economica

di redazione
ipsef

Questo il parere del Coordinamento Nazionale SOS Geografia che apprendendo dalle bozze sul regolamento delle nuove classi di concorso che l’ insegnamento di “Relazioni internazionali” nell’ articolazione “Relazioni internazionali per il marketing” dell’ indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing (secondo biennio e quinto anno) è attribuita alla classe A-18 (filosofia e scienze umane), ex 36/A (filosofia, psicologia e scienze dell’ educazione) vuole sottolineare la non correttezza di questa decisione.

Il Coordinamento Nazionale S.O.S. Geografia segnala la profonda incongruenza di questa attribuzione, in quanto si tratta di un insegnamento di taglio geografico - economico ed economico internazionale, che ripropone, con sovrapposizione quasi completa, i contenuti dell’ insegnamento di “Geografia economica” (triennio Istituto Tecnico Commerciale e Istituti Professionali) del previgente ordinamento (economie aperte, analisi della bilancia dei pagamenti, assetto economico dei singoli Paesi, flussi commerciali, flussi finanziari, politiche economiche, economia e politiche dello sviluppo, globalizzazione e fenomeni correlati).

Vedi link programmi di Geografia Economica nel triennio Igea
http://www.edscuola.it/archivio/norme/programmi/igea.html#GEOGRAFIA%20EC...

La neocostituita classe di concorso A-18 (bozza pubblicata dalla stampa specializzata in data 18 gennaio 2016 http://banner.orizzontescuola.it/TabellaAclassidiconcorso.pdf) non è riservata ai curricola geografico-economici né è attinente all’ ambito geografico-economico, come i titoli di accesso e i requisiti curricolari di accesso mostrano chiaramente (titoli di accesso e requisiti di ambito filosofico, psicologico, pedagogico, sociologico).

Tuttavia, la bozza del provvedimento prevede l’ attribuzione dell’ insegnamento “relazioni internazionali” alla classe di concorso A-18 (freccia blu: probabilmente per analogia con gli insegnamenti di “tecniche di comunicazione” presso gli Istituti Professionali, che però hanno tutt’ altra declaratoria delle competenze, abilità e conoscenze?).

L’ incongruenza di tale (presunta) attribuzione diviene ulteriormente evidente nel momento in cui si confronti la declaratoria delle competenze, abilità e conoscenze dell’ insegnamento “relazioni internazionali” con i programmi del concorso a cattedra di prossima emanazione (bozza allegato A - programmi per il concorso a cattedra, pubblicata dalla stampa specializzata in data 18 gennaio 2016 http://www.orizzontescuola.it/news/concorso-scuola-docenti-2016-bozze-pr... ).

Ancora una volta, non vi è alcuna traccia di discipline attinenti all’ ambito geografico-economico nel programma del concorso per l’ accesso alla classe A-18.

Per tutti questi motivi, nelle more dell’ approvazione e definitiva pubblicazione del provvedimento di revisione delle classi di concorso, ovvero a correzione dello stesso provvedimento se già definitivo, il Coordinamento Nazionale S.O.S. Geografia chiede l’ eventuale immediata rettifica dell’ attribuzione dell’ insegnamento di “relazioni internazionali” alla classe A-18 (ex 36/A) e l’ attribuzione alla classe di concorso A-21 (Geografia, ex 39/A), unica classe di concorso che finora ha garantito “lo studio di casi reali” (Direttiva 4/2012) di dinamiche geografico-economiche di economia aperta e relative alla globalizzazione.

Prof. Riccardo Canesi (Coordinamento Nazionale SOS Geografia)

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza