Visualizza versione mobile

Martedì, 26 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Quanti posti resteranno disponibili per le supplenze o per il ruolo dopo la mobilità 2016/2017? Briciole, inezie. Lettera

di redazione
ipsef

Prima ho assistito al mercato delle “vacche”... cioè ogni sigla di precari che avevano prodotto domanda fase c, a reclamare un posto di potenziamento, un piccolo spazio nel PTOF, e via di comunicati e di lettere, di appelli, di pressioni a destra e a manca, per un posto di potenziamento in più!...

Così per esempio gli amici delle materie giuridiche economiche che si proponevano di fare potenziamento di qua e di là nelle scuole elementari e/o medie; del tutto ridicolo!... solo per avere un posticino da tappabuchi... oppure quelli di filosofia, oppure quelli di educazione motoria... ce n'è per tutti... eccetera... ecc..

Ora sto assistendo a un'altra guerra tra poveri... come tanti “sciacalli”, “avvoltoi” o “gabbiani” che litigano per le briciole, le bagattelle, per delle cattedre non disponibili (commi 6-7 art. 7 CCNI) perché l'organico di fatto non esiste più o comunque è in via di estinzione!... ma esiste l'organico dell'autonomia composto dai posti di diritto (comuni), sostegno, potenziamento e (posti fantasma comma 69/art.1 /L.107).

Poi, leggendo, l'ipotesi di CCNI sottoscritto il 10 febbraio 2016, non ancora avallato dalla Funzione pubblica, che in realtà dovrebbe bocciarlo visto l'art. 1/L.107, comma “ 196 Sono inefficaci le norme e le procedure contenute nei contratti collettivi, contrastanti con quanto previsto dalla presente legge .”, in questo CCNI, all'art. 8 intitolato appunto: “sedi disponibili per le operazioni di mobilità” andate a leggerlo, in collegato disposto con l'art. 7, non si parla di organico di fatto ma di posti non disponibili e posti disponibili per la mobilità.

Prima vi voglio ricordare che la mobilità si svolge in 8 sequenze: A( Sotto fasi A A1 A2); B (SOTTOFASI B B1 B2), poi sequenza C e infine sequenza D. Che porcata!

Innanzitutto: i rientri, assegnazione e restituzioni in ruolo precedono tutta la mobilità (art. 7); poi ci sono le otto fasi che ho scritto sopra, cioè mobilità comma 108 modificato dal CCNI 10 febbraio 2016.

All'art. 8 del CCNI appunto non si fa mai riferimento a posti di fatto o assegnazioni provvisorie ma si parla sempre di posti vacanti e disponibili compresi quelle assegnati quest'anno in fase b c da GAE della 107, perché quelli da GM vengono accantonati (comma 9 art. 7 CCNI).

Soltanto il comma 6 parla di posti non disponibili e vacanti a seguito di passaggio di ruolo in altro ordine di scuola con medesima decorrenza del trasferimento (c'è un eccezione a questa regola è il comma 4 art. 7 – restituzione in ruolo-), mentre sono disponibili i posti se i passaggi sono avvenuti in data precedente all'inizio di mobilità.

Poi per il comma 7 non sono disponibili i posti la cui vacanza non è stata trasmessa al sistema informativo entro i termini fissati da disposizioni ministeriali.

Quindi esclusi i posti e le cattedre dei commi 6-7, tutti gli altri che sono comunicati prima dei termini al sistema informativo sono tutti posti vacanti e disponibili per la mobilità 2016/17.

Infine le cattedre o posti dei commi 6-7 non sono disponibili per assegnazione definitiva di sede a decorre dall'inizio dell'anno scolastico successivo, per cui potranno essere utilizzate limitatamente a un solo anno scolastico.

Innanzi tutto i docenti fase b e c devono essere gioco forza assegnanti all'interno di un ambito e coprire un qualsiasi posto vacante e disponibile trasmesso entro i termini.

Poi i posti “residuati”, passatemi il termine, possono essere utilizzati per supplenze!

Unico dubbio gli eventuali posti per il presunto concorso 2016.

Quindi, secondo voi quanti posti resteranno disponibili per le supplenze o per il ruolo dopo la mobilità 2016/2017?

Briciole, inezie, qualche bruscolino.

Manlio Amelio

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza