Giovedì, 26 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

La privatizzazione degli asili nido e la statalizzazione delle scuole materne: quando i soldi dei comuni non bastano più

di Giulia Boffa
ipsef

A Roma fa molto discutere il provvedimento del commissario Tronca sulla privatizzazione degli asili nido, operazione peraltro impostata dalla giunta Marino.

Diciassette strutture in cinque municipi diversi stanno per passare ai privati: è scritto nel Documento unico di programmazione comunale (2016-2018). La causa sono i costi, 6,5 milioni, che non sono più sostenibili da un’amministrazione che ha già 12 miliardi di debiti. Il comune di Roma oggi gestisce 209 asili nido in città, che ospitano 13mila bambini, gli asili privati sono 221 e ne ospitano settemila. Il piano prevede un primo passaggio di 17 asili e si proseguirà negli anni successivi con nuove tranche; le scuole materne diventeranno gradualmente statali. Le rette degli asili nido aumenteranno di circa 200 euro a famiglia nel prossimo anno scolastico.  Molte sono le critiche, ma Tronca non vuole cedere perché il Comune risparmia e si creeranno nuovi posti di lavoro, dice il commissario.

Anche a Torino nel 2012 il sindaco Piero Fassino scelse di affidare ai privati dieci dei 54 asili comunali, a causa dello sforamento del patto di stabilità che impedì la stabilizzazione di 340 educatrici. Intanto continua la statalizzazione delle scuole d'infanzia, quest'anno altre 5.

Anche a Firenze gli asili comunali stanno passando alle cooperative.

Francesca Puglisi, responsabile scuola del Pd e autrice della proposta di legge dei 0/6 anni, che dovrebbe stabilizzare nei prossimi anni 23.000 docenti dell'infanzia, rimaste in GaE perché per loro non è stato previsto l'organico di potenziamento, dice a Repubblica: "Valutiamo la possibilità di finanziare i Comuni e non più le Regioni, consentendo ai nidi pubblici di allargarsi".

Asili nido Roma. Anche la UIL contro la privatizzazione

Asili nido a Roma. Sulla decisione di privatizzare la CGIL dice no

Roma. Pd: chiesto incontro su privatizzazione su nidi comunali. SEL: fermare il piano

 

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza