Giovedì, 26 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Pittoni, Renzi vive una realtà virtuale: migliaia di insegnanti neoassunti trasferiti da Sud a Nord

di redazione
ipsef

Pittoni, Renzi vive una realtà virtuale: migliaia di insegnanti neoassunti trasf

Il senatore Mario Pittoni (Lega) ha commentato, tramite un comunicato stampa, le affermazioni di Renzi riguardo ai docenti assunti con il piano straordinario di immissioni in ruolo, previsto dalla legge di Riforma della scuola. 

Il Premier aveva affermato che: "Quelli che dicevano 'ci deporteranno'  sono stati assunti tutti nella stessa regione. Ci sono poveri cristiani che non hanno fatto domanda perché consigliati così da alcuni sindacalisti e sono rimasti a spasso".

Pittoni ricorda a Renzi che, soltanto nella Fase B del piano di assunzioni, 7 mila insegnanti sono stati costretti a lasciare il territorio di residenza.
 
«Solo nella fase B del piano straordinario di stabilizzazioni previsto dalla Buona scuola, ben 7 mila insegnanti (su 9 mila) hanno dovuto lasciare il proprio territorio. Ma il capo del Governo, intervenendo alla scuola di formazione politica del Pd, ha negato la “deportazione” di docenti, affermando che “sono stati assunti tutti nella stessa regione”. Un perfetto esempio di come la realtà virtuale di Renzi si scontri sempre più spesso con la verità». Lo dichiara Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord. «Una volta presentata domanda di stabilizzazione - spiega Pittoni - chi non avesse accettato la provincia poi assegnata era destinato alla cancellazione dalle graduatorie. Per migliaia di insegnanti il meccanismo si è così tradotto in uno spostamento obbligato da Sud a Nord o viceversa» 

Il Primo Ministro, dunque, vive, secondo il Senatore della Lega,  una realtà virtuale che si scontra con la realtà dei fatti, in quanto il meccanismo previsto ha determinato lo spostamento da Nord a Sud di migliaia di insegnanti.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza