Visualizza versione mobile

Mercoledì, 24 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Pensione rata gennaio 2016: perchè è stata pagata il 4 e 5 gennaio e non il 31 dicembre

di redazione
ipsef

L'INPS ha diramato un comunicato per spiegare i motivi per cui i pensionati, compresi i dipendenti pubblici, hanno potuto riscuotere la pensione di gennaio 2016 solo il 4 o 5 gennaio, e non l'ultimo giorno del mese di dicembre.

L'INPS specifica che non è possibile anticipare il pagamento all'ultimo giorno del mese precedente in quanto le pensioni, a differenza degli stipendi, sono già pagate in anticipo: il pagamento effettuato il 4 e il 5 gennaio è, infatti, relativo alle pensioni di gennaio 2016.

Inoltre - leggiamo nel comunicato - l'Inps non trae alcun vantaggio dall'anticipo o dal posticipo delle date di pagamento delle pensioni. Le somme necessarie per il pagamento delle pensioni, infatti, transitano dai conti di tesoreria ai pensionati nello stesso giorno fissato dalla legge per il pagamento delle pensioni, senza che vi sia alcuna giacenza sui conti correnti dell'Istituto, mentre i flussi informativi per l'effettuazione dei pagamenti sono inviati dall'Istituto a Poste Italiane ed alle banche con circa 10 giorni di anticipo rispetto alla data del pagamento: nessuna influenza sugli accrediti, pertanto, è esercitata dal ponte festivo di inizio anno.

Il comunicato

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza