Visualizza versione mobile

Lunedì, 25 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Pensione ed esonero pagamento rate di riscatto: ecco le novità

di Lucrezia Di Dio
ipsef

Con il messaggio numero 7646 del 29 dicembre 2015 l’Inps comunica le novità in ambito dell’introduzione della domanda web per l’esonero dal pagamento delle rate di riscatto e per il pagamento dei riscatti in un’unica soluzione.

Le novità in ambito pratiche di riscatto le novità, che riguardano la modalità di pagamento e l’esonero dai pagamenti in casi di pagamento dilazionato, sono state spiegate dall’INPS nel messaggio di fine dicembre.

Pagamenti in unica soluzione

Per il pagamento in unica soluzione dell’onere di riscatto/computo ai fini pensionistici è stato previsto l’utilizzo del preavviso di riscossione. Nell’apposita area entrate sarà generata una chiave di pagamento che sarà indicata nelle Avvertenze del provvedimento. Il sistema provvederà a creare una nuova voce nella coda di lavoro dell’operatore di sede per i provvecdimenti per i quali è stata scelta l’opzione di pagamento in unica soluzione con F24. Per i provvedimenti emanati prima della messa in esercizio dell’avviso di riscossione, una funzione proporrà all’operatore la possibilità di visualizzare tutti i versamenti in unica soluzione.

Interruzione dei pagamenti

Per gli iscritti alle Casse della gestione Pubblica è stata prevista la possibilità di gestione telematica dell’esonero dal pagamento delle rate non scadute dei piani di ammortamenti dei riscatti ai fini pensionistici.

L’utente potrà dichiarare, tramite apposita domanda online, la volontà di interrompere il pagamento delle rate. La domanda di interruzione, che porterà al riconoscimento, ai fini pensionistici, del solo periodo pagato, potrà essere presentata, solo in poche eccezioni, anche in forma cartacea.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza