Domenica, 29 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Osservazioni sulla bozza del programma d’esame per la classe di concorso A-34, Scienze e Tecnologie Chimiche (ex A013-A012-A066). Lettera

di redazione
ipsef

Coordinamento Nazionale TFA - Dal confronto della bozza recante il programma dell’imminente concorso per la classe A-34, di seguito indicato con “programma A-34” con il programma d’esame stabilito dal Decreto Ministeriale 11 agosto 1998, n. 357 per la classe di concorso A013, di seguito indicato come “programma A013”, emergono le seguenti considerazioni.

1)      Quanto pubblicato nel programma A-34 appare descritto non correttamente in diversi punti. Un esempio:

- Passaggi di stato: fusione, solidificazione, sublimazione, evaporazione.

(brinamento? condensazione?)

 

2)      Gli argomenti di agraria vengono descritti in modo dettagliato mentre quelli prettamente chimici sono inspiegabilmente indicati in modo del tutto sommario. Nel programma A013, invece, venivano elencati per ogni tematica i principali argomenti con grande vantaggio per il docente che poteva indirizzare ragionevolmente la propria preparazione.

 

3)      Leggendo il programma sembra che alcuni argomenti debbano essere trattati esclusivamente per le loro implicazioni nell’ambito alimentare, come se i principi generali della Chimica fossero diversi in ogni campo di applicazione.

 

4)      Sono stati omessi o comunque non specificati nelle relative sezioni argomenti importanti come la formazione dei complessi in solvente acquoso, i meccanismi di reazione in chimica organica, la nomenclatura, la risonanza, la stereoisomeria, i composti organometallici, etc. che difficilmente potrebbero essere esclusi dal programma di chimica organica di una scuola secondaria di secondo grado.

 

5)      Relativamente alla parte del programma A-34 di seguito riportata:

 

 Il terreno agrario

Materiali di impianto e confezionamento

Industria enologica

Industria olearia

Industria conserviera

 

i suddetti argomenti non sono mai stati contemplati nel percorso formativo del docente abilitato nella A013 che si appresta a sostenere l’imminente concorso. Il docente possiede infatti titolo di accesso alla classe A013, ai sensi del DM del 30 gennaio 1998 n. 39, e ha conseguito l’abilitazione superando prove di ammissione ed esame finale basati sul programma A013 riportato nel DM del 11 agosto 1998 n.357, in cui, si ribadisce, non sono presenti i suddetti argomenti.

L’accorpamento A013-A012 risulterebbe pertanto non coerente con la preparazione del docente, incidendo in modo negativo anche sulla qualità dell’insegnamento offerto agli studenti.

Si ritiene inoltre che l’insegnamento della Chimica non possa assolutamente essere diluito o sminuito dando nel programma più peso alle tematiche relative alle produzioni agroalimentari che ai fondamenti generali della Chimica stessa anche perché la comprensione e la padronanza della tecnologia dei processi di produzione di alimenti non può prescindere da un’adeguata conoscenza dei concetti generali della Chimica.

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza