Visualizza versione mobile

Lunedì, 25 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Organico dell’autonomia e il ridicolo concorso docenti: la contraddizione impera al MIUR e nel Consiglio dei Ministri...Lettera

di redazione
ipsef

Manlio Amelio - Con nota 2805.11-12-2015 il MIUR c’ “illuminava” con gli “orientamenti per l’elaborazione del PTOF”; e al punto organico dell’Autonomia (posti comuni, sostegno , potenziamento), diceva: “... (...).... L’organico dell’autonomia, pertanto, andrà gestito in modo unitario, in modo da valorizzare le professionalità di tutti i Docenti e senza una rigida separazione tra posti comuni e potenziamento, CHE DOVRANNO GRADUALMENTE INTEGRARSI.”... (pagina 6).

Poi, arriviamo al DPCM del 24 dicembre 2015, recante autorizzazione al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca ad avviare le procedure di reclutamento a tempo indeterminato, per il triennio scolastico 2016/2018, di 63.712 docenti, ai sensi dell'art.35, comma 4, del d.lgs n.165 del 2001.

E all’art. 1 del decreto leggi: “... che il MIUR è autorizzato ad avviare procedura concorsuale per reclutamento di docenti di cui 52828 posti comuni, 5118 posti potenziamento...”.

Ma, scusate, ma, non doveva nel tempo essere eliminata la rigida separazione tra posti comuni e potenziamento?...

E allora perché nel prossimo concorso continua il governo a porre le basi per la non integrazione? Che cosa intende per integrazione? Se nel frattempo continua a distinguere, a separare a emarginare, dividere e ghettizzare, già dalla loro nascita, i comuni con i potenziatori, a me sembra tutto incoerente, è tutta una contraddizione... è tutto una farsa!...

E poi come cavolo farebbero a “integrarsi” i docenti potenziatori e i nuovi posti comuni che transiteranno per reti scuole e ambiti territoriali tutti gli anni, visto incarico triennale rinnovabile collegato al PTOF e che comunque entro la fine del mese di ottobre può essere modificato ogni anno, con docenti comuni vecchio regime che non transitano perché rimangono “a vita” in una sede scolastica?...

Per quanto riguarda il concorso invece è ridicolo quando tanti abilitati devono ancora essere assunti e siccome la legge 107 anche nello “Stato Islamico” sarebbe miscredente e apostata nei confronti dei principi fondamentali della Costituzione e delle scienze che studiano l’insegnamento e l’educazione...

Risulta, a mio avviso, già illegittima, la 107, per quanto riguarda il rispetto della sentenza (Mascolo) della Corte di giustizia UE perché se non ricordo male questa prevedeva l’assunzione dei lavoratori con più di 36 mesi di contratti reiterati a TD ed invece la 107 ha assunto anche chi non aveva neanche un ora di contratto!... Quindi prima di bandire un fasullo concorso, cercate di assumere chi ne ha diritto!

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza