Visualizza versione mobile

Venerdì, 29 Luglio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Occorre che qualcuno spieghi la logica delle nuove classi di concorso. Lettera

di redazione
ipsef

Buongiorno, sono un insegnante precario (abilitato con TFA e PAS) con contratto al 30giugno, e come molti in questi giorni siamo in attesa dell'emanazione del bando di concorso.
Ieri ho seguito sui diversi media la conferenza stampa del ministro Giannini e del Presidente Renzi, e mi stupisce che sia loro, sia i giornalisti dei vari servizi non si siano posti il problema di visionare e spiegare la logica delle nuove classi di concorso.
Ho letto il vostro articolo con la bozza delle nuove classi e francamente, per l'ennesima volta, mi sembra una logica guidata da dinamiche politiche, fatte da persone che sono distanti anni luce dal quotidiano e reale mondo della scuola.
Ho anche letto la vostra bozza relativa al bando di concorso, e a tal proposito mi piacerebbe sollevare un dibattito relativo alla richiesta da parte del Ministero di verificare la conoscenza della lingua straniera.
1) La conoscenza della lingua straniera è vincolante per il superamento della prova visto che vale il 25% (2 domande su 8, ogni domanda vale max 5 punti e la prova si supera con 28/40);
2) Viene richiesta una conoscenza della lingua di tipo tecnico (in quanto bisogna rispondere in una lingua straniera comunitaria relativamente alla propria classe di concorso) che non si può ottenere con i normali corsi di lingue, e che nè il TFA neé il PAS si sono premurati di offrirci;
3) La commissione sarà composta da docenti di scuola superiore: sarà in grado di valutare contemporaneamente la correttezza grammaticale e lessicale della lingua e i contenuti tecnici del quesito? Me lo chiedo poichè che il Ministero non riuscendo a trovare docenti con preparazione B2 per insegnare la materia di indirizzo dell'ultimo anno in lingua straniere, ha già abbassato tale livello, e quindi nasce il sospetto che chi valuterà potrebbe non comprendere appieno quanto scritto e quindi inficiare la prova (vedi punto 1). Necessiterebbe avere in commissione qualcuno con ambo le abilitazioni x poter effettuare una corretta valutazione!
 
Cordialmente
Ettore Pelaia
Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza